800 038 499

Numero Verde gratuito

Email

info@ilveses.com

Vino… in cortile

i giusti abbinamenti per le carni

Vino… in cortile

i giusti abbinamenti per le carni

Quanta allegria e confusione fanno gli animali da cortile: aie e corti calpestate da galline, galli, oche, anatre, tacchini, faraone e conigli. Piume colorate, canti e versi dall’alba al tramonto, un andare e venire naturale, un vero benessere animale.

Animali da cortile che da sempre hanno sostenuto l’economia familiare con le loro pregiate carni. Le ricette di questo mese esaltano le carni di alcuni di questi animali sia in modo tradizionale, con il ragù di cortile, sia in maniera più ricercata, con il petto d’anatra flambé.

Tagliatelle con ragù di cortile.
È un piatto della festa, carico di profumi e di ricordi di casa, con le tagliatelle frutto di manualità e di amore. Abbiamo carni dai gusti molto diversi: la carne del pollo è delicata, quella della faraona saporita e quella del coniglio leggermente selvatica. Sapientemente rosolate con verdure e spezie, portano al piatto sapori equilibrati ed armonici. Gli abbinamenti consigliati possono essere tanti, un vino rosso e giovane, con tannicità e acidità presenti ma equilibrate, un vino bianco, fresco, ricco di note fruttate e floreali, uno spumante metodo Martinotti o una pils dai sentori agrumati.

Petto d’anatra flambé.
In questa ricetta vengono utilizzate varie ed interessanti tecniche di cottura che portano al piatto finito contrasti e consistenze diverse, regalandoci una sfumata dolcezza data dai grassi della carne, del burro e della flambatura. In contrapposizione abbiamo due parti dure, la speziatura e la tendenza acida dell’uva spina, in parte frullata e in parte con acini interi cotti e crudi. È un gran piatto che merita un gran vino: uno spumante metodo classico con una buona PAI (persistenza aromatica intensa).

Kaiserschmarren.
È un dolce del Trentino Alto Adige, originario dell’Austria e di facile esecuzione, a base di latte, uova, farina, zucchero e confettura di ribes rossi.
È stato rivisitato sostituendo il ribes con le pere cotte e profumate alla cannella, più facilmente reperibili in questa stagione. Suggerisco l’abbinamento con la grappa, con un punch al rum o con un buon the nero.

Galleria Immagini

Acegli l’area tematica che più ti interessa oppure clicca sulla casa per ritornare alla Pagina Principale del sito.