800 038 499

Numero Verde gratuito

Email

info@ilveses.com

Verso una rinascita armoniosa

l’organo della Chiesa di Pedavena attende il restauro

Verso una rinascita armoniosa

l’organo della Chiesa di Pedavena attende il restauro

La chiesa arcipretale di San Giovanni Battista di Pedavena, insieme all’intera comunità, accoglie un’iniziativa di nobili proporzioni: il restauro dell’organo Callido, fedele compagno di preghiera della parrocchia da oltre due secoli. Finora, grazie alla generosità e all’impegno della comunità locale, sono stati raccolti 15 mila euro, ma l’importo necessario per riportare l’organo ai suoi antichi splendori si avvicina ai 50 mila.

Una delle iniziative che ha contribuito in modo significativo alla raccolta fondi è stato il concerto dell’Immacolata, un evento di straordinaria bellezza che ha riunito i cori locali in una vibrante esibizione musicale. Hanno partecipato i Cori parrocchiali Schola Cantorum, Coro Chitarre Santa Cecilia, Coro Facen, Coro Caravaggio e Coretto. Questo evento ha dimostrato quanto sia profondo l’attaccamento della comunità all’eredità culturale e spirituale rappresentata da questo strumento.

Don Alberto Ganz, parroco dell’Unità pastorale di Pedavena, Facen, Norcen e Travagola, con l’entusiasmo e la passione che lo contraddistinguono, ha sottolineato l’importanza di preservare questo prezioso strumento, testimone di vicende storiche e devozionali della comunità.
L’organo Callido ha attraversato le pagine della storia, sopravvivendo ai saccheggi della Prima Guerra Mondiale ed è rinato attraverso un precedente restauro avvenuto più di vent’anni fa. Tuttavia, la sua cassa, una delle più suggestive del Bellunese, necessita ora di un intervento mirato di restauro per ripristinarne la sua bellezza originaria.

Claudio Caretta, titolare della Parrocchiale e appassionato organista della Schola Cantorum di Pedavena, ha lavorato instancabilmente per coinvolgere la comunità in questo progetto. Ora, con un preventivo di spesa ben definito e l’approvazione delle autorità competenti tra cui Soprintendenza di Venezia e Curia di Belluno, si è delineato un piano di azione per il restauro in due fasi.

Il primo intervento si concentrerà sulle parti lignee e sulla cantoria, garantendo un trattamento adeguato e un risanamento duraturo. Mentre nel corso del 2024 ci si augura che, con il sostegno finanziario e il contributo della Conferenza Episcopale Italiana (Cei), si potranno affrontare le operazioni necessarie sulle canne, sulla pulizia dall’ossidazione e sulle parti meccaniche.

L’appello per le donazioni e il coinvolgimento della comunità rimangono vitali per raggiungere l’obiettivo finale. Ognuno può contribuire liberamente secondo le proprie possibilità, rivolgendosi direttamente al parroco per dare il proprio sostegno a questa nobile causa.

L’attesa per il restauro del suono e della storia dell’organo della chiesa di Pedavena è come l’anticipazione di una rinascita armoniosa destinata a risuonare attraverso i secoli. Sarà un omaggio tangibile alla gratitudine di una comunità unita nel preservare e celebrare la propria eredità culturale e spirituale, una melodia che perpetuerà l’identità e la bellezza di Pedavena per le generazioni a venire.

Galleria Immagini

Acegli l’area tematica che più ti interessa oppure clicca sulla casa per ritornare alla Pagina Principale del sito.