800 038 499

Numero Verde gratuito

Email

info@ilveses.com

Una stretta di mano sul Piave

Il video ritrovato: uno spaccato di storia di Lentiai

Una stretta di mano sul Piave

Il video ritrovato: uno spaccato di storia di Lentiai

La notizia è stata annunciata in sordina, prima con il passa parola, poi è stata diffusa sui social ed ha raggiunto i confini di Lentiai, come un tam tam: «Presentano un video dell’inaugurazione della casa di riposo». «Un video? Ma come, non c’erano mica le videocamere 60 anni fa!». Questa la sorpresa per molti lentiaiesi di ieri e di oggi, che si sono ritrovati, sull’onda dell’invito, a partecipare il 26 aprile nel teatrino delle scuole di Villapiana alla serata di presentazione del video “Una stretta di mano sul Piave”.

La curiosa storia del ritrovamento della pellicola inedita è stata in seguito raccontata da Piero Bassanello, a cui qualche mese prima, collaborando per lo smaltimento di materiale dei magazzini della biblioteca di Lentiai, la presenza del video tra le cose da eliminare era stata segnalata dalla vicesindaco Monica Frapporti.

Nessuno aveva idea del contenuto ed il titolo faceva pensare a riprese forse collegate a qualche cerimonia rievocativa del periodo post bellico. Bassanello decise allora di interpellare l’amico Piero Bolzan, tecnico audio e video, che, non appena ebbe modo di visionare la pellicola, espresse il suo stupore per il contenuto e la qualità delle riprese e del materiale di supporto, mantenutosi perfettamente inalterato per decenni grazie a trattamenti conservativi estremamente costosi e riservati a filmati di eccezionale interesse.

Il video, voluto dall’Ing. Augusto Mione e girato dai tecnici Rai Marino Varagnolo e Nino Vascon, è dedicato alla cerimonia di inaugurazione della casa di riposo di Lentiai, avvenuta il 22 maggio 1960. Si tratta del racconto del viaggio compiuto da una comitiva di parigini di Chamarande, città gemellata a Lentiai grazie appunto alla mediazione dell’Ing. Mione, uomo della resistenza, emigrante, filantropo, divenuto in Francia uno dei più grandi imprenditori del secolo scorso nel ramo edile, che mantenne un profondo legame con la terra d’origine tanto da donare nel 1959 la casa di soggiorno per anziani di Lentiai, dedicata ai suoi genitori, Rosa ed Ettore: un’opera sociale a favore degli anziani, edificata secondo criteri e tecniche costruttive moderne ed innovative per l’epoca.

Con la presentazione del video a cura di Giancarlo Dallo, i tanti lentiaiesi presenti, tra i quali molti ex scolari che venivano ospitati ogni estate nel castello di proprietà di Mione per un soggiorno estivo, hanno avuto modo di apprezzare non senza una dose di stupore e nostalgia, la visione di un mondo ormai lontano, e di un paese, Lentiai, che allora stava uscendo dagli anni dell’immediato dopoguerra e si stava avviando ad una fase di sviluppo e crescita, ma che ancora conservava i genuini caratteri di un paese della campagna veneta.
Si riconoscono, nelle riprese, i personaggi noti del Vescovo di Vittorio Veneto di allora, Beato Albino Luciani che taglia il nastro, i sindaci di Lentiai e di Feltre, e i volti di tante persone semplici, richiamate dall’evento e dalla curiosità per i parigini, tra i quali il sindaco di Chamarande, giunti in paese ospitati nella villa Mione, che per l’occasione era illuminata a festa, con le bandiere delle due nazioni Italia e Francia esposte ai lati del portone d’ingresso.

Nel video, oltre a Lentiai tappezzata di manifesti scritti in francese per esprimere l’accoglienza verso gli ospiti, vi sono inoltre interessanti riprese di Venezia, di Feltre, Belluno, Cortina, della birreria Pedavena, il tutto illustrato dalla voce di sottofondo, che commenta, talvolta con garbata ironia, fatti e persone.

Chi era presente alla proiezione ha potuto apprezzare uno spaccato di storia, della storia minore che in questo caso è stata protagonista di uno straordinario documento video giunto fino a noi per volere di un illuminato figlio di Lentiai, che ha costruito la sua fortuna in Francia, ma ha vissuto sempre conservando memorie e legami con il suo paese d’origine.

Galleria Immagini

Acegli l’area tematica che più ti interessa oppure clicca sulla casa per ritornare alla Pagina Principale del sito.

Questo articolo sarà disponibile per la lettura online a partire da

30/06/2024

VUOI LEGGERLO SUBITO?

Corri in edicola ad acquistare l’ultimo numero de “il Veses”