800 038 499

Numero Verde gratuito

Email

info@ilveses.com

Un Ecocentro moderno e funzionale a S. Giustina

Taglio del nastro per l’area a Volpere

Un Ecocentro moderno e funzionale a S. Giustina

Taglio del nastro per l’area a Volpere

Uno spazio funzionale e tutto nuovo per il conferimento dei rifiuti. Lo scorso 3 dicembre a Santa Giustina è stato inaugurato il moderno ecocentro di località Volpere.

«Si tratta di un modello di ecocentro e gestione dei rifiuti all’avanguardia», spiega soddisfatto il sindaco Ivan Minella. «La nuova struttura, a portata di tutti, permette il conferimento dei materiali sia dall’alto che dal basso e ci sono percorsi dedicati alle auto come anche a chi arriva a piedi. Abbiamo inoltre aumentato le tipologie di materiali conferibili, ad esempio distinguendo le varietà di plastica o prestando attenzione alla suddivisione dei materiali pericolosi. Ancora, sono stati predisposti un servizio di videosorveglianza completo e un impianto di illuminazione led per le ore serali o dove la luce non è favorevole». Tra le ulteriori migliorie, anche un’implementazione dei cassoni a compressione, consentendo così uno svuotamento meno frequente e il conseguente risparmio economico.

A occuparsi della gestione è la società Bellunum che si impegna anche nell’apertura dell’ecocentro. Gli orari di accesso riprendono le modalità esistenti; si valuteranno con il tempo eventuali modifiche di orario, ma è anche vero, secondo il primo cittadino, che si sono giù superate le vecchie problematiche di assembramenti e code all’accesso riguardanti l’area di via Pulliere. La scelta della zona industriale, nei pressi peraltro del magazzino comunale, ha il vantaggio della comodità d’accesso che avviene, in ogni caso, senza prenotazione. Importanti interventi di sicurezza sono stati fatti nella realizzazione degli scarichi delle acque, per le quali è stata curata la depurazione e sono stati adeguati tecnologia, filtraggio e dimensionamento. Bim Gsp ha sistemato del tutto la vasca Imhoff all’esterno, dando migliore decoro all’area. Nel complesso ammonta a 600 mila euro l’investimento del Comune.

«Un ringraziamento va ai privati che hanno dato disponibilità alla vendita delle aree, agevolando la fattibilità dell’opera e a tutto il gruppo di lavoro coordinato dall’architetto Guido Fabbrica e dall’assessore Renzo Trinca che ha consentito di raggiungere questi risultati» ha aggiunto Minella, presente all’inaugurazione insieme al presidente dell’Unione montana feltrina Carlo Zanella, al consigliere provinciale delegato ai rifiuti Simone Deola, ad altre autorità, a don Gianni che ha benedetto l’area, e a un buon numero di cittadini.

Galleria Immagini

Acegli l’area tematica che più ti interessa oppure clicca sulla casa per ritornare alla Pagina Principale del sito.