800 038 499

Numero Verde gratuito

Email

info@ilveses.com

Un bagliore dal Castiglione

Il viaggio medievale della Pieve Castionese

Un bagliore dal Castiglione

Il viaggio medievale della Pieve Castionese

Un viaggio nel Medioevo bellunese quello organizzato dalla Pro loco Pieve Castionese nell’ambito della rassegna dell’Unpli regionale “Spettacoli di Mistero”. Un percorso di otto tappe nel centro storico di Belluno per scoprire, attraverso la recitazione di personaggi del tempo inscenati dalla compagnia teatrale “Pubbliche bugie”, l’origine storica dello stemma della città Capoluogo raffigurante i due draghi rossi, non grifoni come molti sono portati a pensare. Il percorso studiato ha preso avvio con un’introduzione dello storico Marco Perale, nel centro cittadino, e precisamente di fronte alla Chiesa di San Rocco, costruita a partire dal 1530 come voto per chiedere la fine della peste. Tutti gli attori e lo staff sono stati magistralmente vestiti con gli abiti di un tempo, realizzati a mano da Milena Farina e Eleonora Dal Borgo, elemento scenografico che ha permesso ai partecipanti di calarsi in un’atmosfera medievale.

Uno dei momenti più emozionanti è indubbiamente stata la tappa svolta a porta Rugo, dove un principe, invocando in direzione del Castiglione della Sinistra Piave un segnale della sua amata, riceve in risposta un messaggio luminoso, proveniente proprio da ciò che resta del Castello di Sant’Anna, a poche centinaia di metri dall’abitato castionese (Castion prende appunto il nome da Castiglione). Un effetto speciale ben studiato che ha lasciato a bocca aperta tutti i partecipanti.

Molto suggestiva la penultima tappa, sia perché svolta in una location ai più sconosciuta, sia perché, oltre al simpatico siparietto recitato dagli attori, due rappresentanti dell’associazione Asd Scherma Storica Dolomiti si sono dati battaglia a suon di stoccate, utilizzando spade storiche costruite secondo le tecniche dell’epoca. Lo scenario era insolito: è stato concesso di entrare nell’incantevole chiostro nei pressi di Piazza Giuseppe Mazzini, dove si erge lo storico Torrione a difesa della città, spazio solitamente chiuso al pubblico.

Infine i volontari della Pro loco hanno servito ai partecipanti un buon brulè caldo a metà tragitto e un rinvigorente piatto di minestra offerto dal ristorante “Al Moretto” al termine sotto porta Dojona.

Quella realizzata dalla Pro loco, coordinata in modo eccellente dalla consigliera Francesca D’Incà, è stata una proposta turistica, storica e culturale completamente nuova e unica nel suo genere per la città capoluogo e il sold out registrato già la settimana prima dell’evento lo conferma.

Galleria Immagini

Hai bisogno di noi? Chiamaci al Numero Verde 800 038 499

Aut. del Trib. di Belluno n. 17 del 24.11.2000. Direttore Responsabile: Federico Brancaleone. Sede Legale: via Pulliere 19 Santa Giustina – Redazione: via Gron, 43 – 32037 Sospirolo (BL) – ITALY. 

Acegli l’area tematica che più ti interessa oppure clicca sulla casa per ritornare alla Pagina Principale del sito.