800 038 499

Numero Verde gratuito

Email

info@ilveses.com

Tutti orgogliosi per Maddy

La giovane 17enne premiata da Mattarella

Tutti orgogliosi per Maddy

La giovane 17enne premiata da Mattarella

Maddalena Da Rozze, “Maddy” per gli amici, originaria di Sedico, ha ricevuto l’attestato d’onore di “Alfiere della Repubblica” dal Presidente Sergio Mattarella, il quale ha deciso di conferirle questo riconoscimento per «dignità e forte senso di responsabilità», facendola rientrare tra quei giovani che rappresentano un «buon cittadino».

Chi è “Maddy”?
Conosciamola meglio. Maddalena ha 17 anni e frequenta la terza superiore del Liceo Scientifico Scienze Applicate “Dal Piaz” di Feltre. Uno dei suoi hobby principali è la scherma, sport che pratica ormai da dieci anni. Passione nata quasi per caso, grazie ad un amico di famiglia che le ha fatto provare la divisa, facendo sì che non se la togliesse più. Tant’è che la ragazza ha deciso di frequentare anche un corso per diventare arbitro di questa disciplina, riuscendo così ad ottenere il diploma e a rientrare tra le più giovani direttrici di gara di tutta Italia. Inoltre, le piace cucinare, soprattutto dolci, leggere e passare il tempo con i suoi tre bellissimi cani.

Un’emozione inaspettata
Un premio inaspettato, una segnalazione fatta non dai genitori bensì da una persona esterna. Una chiamata al padre ad annunciargli la nomina della figlia ad Alfiere, una chiamata che ha messo Maddalena sotto i riflettori, investendola di una improvvisa “pressione mediatica”, facendole provare emozioni mai vissute prima. Sensazioni “strane”, inusuali, per una ragazza alquanto riservata. Ma una situazione simile non capita tutti i giorni, e un’esperienza simile va vissuta appieno, e così ha fatto “Maddy”.
Insieme ad altri ragazzi ha ricevuto a Roma, direttamente dal Presidente della Repubblica, un attestato e una spilla, simbolo di solidarietà per la pace. «Comportamenti solidali e non azioni rare, operati diffusi che rappresentano la quotidianità dei giovani, illustrando un mosaico di virtù civiche del mondo moderno», queste le motivazioni principali per cui le è stato conferito il premio.

Perché questo merito?
Sin da piccola, Maddalena ha sempre aiutato la mamma Francesca, assistendola nei momenti più difficili della sua malattia quando necessitava di un aiuto costante. Proprio dopo il primo lockdown, c’è stata una complicazione che ha spinto la figlia a chiamare tempestivamente i soccorsi, salvandole così la vita. Una telefonata prima alla dottoressa e poi al padre fatta con estrema sicurezza e massimo senso di responsabilità. In una situazione così drastica è così delicata Maddalena ha avuto la fermezza di non farsi prendere dal panico, senza farsi coinvolgere emotivamente, rimanendo lucida e riuscendo a capire la gravità della situazione. Tutte qualità che sono indispensabili per il lavoro che lei stessa vorrebbe fare da grande: il medico.

Il futuro e il presente
Ha già le idee chiare sul suo futuro, già l’anno prossimo proverà il test per l’ingresso alla facoltà di Medicina, sperando di poter diventare dottoressa.
Ma la bontà di questa ragazza non finisce qui, tant’è che è molto attiva anche a livello di volontariato locale. Oltre a collaborare nei centri estivi, opera anche con l’Associazione Assi di Sedico, la quale mira proprio ad aiutare tutte quelle persone in difficoltà che, dopo un incidente o una malattia, hanno bisogno di riprendere in mano la propria vita. Un luogo che dà sì assistenza ma che, al contempo, diviene perfetto anche solamente per bersi un caffè, giocare una partita a carte e fare due chiacchiere.

Concludendo, Maddalena rappresenta quindi con orgoglio il futuro dei giovani d’oggi.

Galleria Immagini

Acegli l’area tematica che più ti interessa oppure clicca sulla casa per ritornare alla Pagina Principale del sito.