800 038 499

Numero Verde gratuito

Email

info@ilveses.com

Turismo a gonfie vele

a Borgo Valbelluna tra enogastronomia e natura

Turismo a gonfie vele

a Borgo Valbelluna tra enogastronomia e natura

Positivo il bilancio del turismo nel Comune di Borgo Valbelluna per il primo periodo dell’anno 2022. Oltre agli appassionati che anno dopo anno non si stancano mai di visitare le bellezze del territorio bellunese, nel 2022 spiccano le presenze straniere. Provengono da Austria e Germania i turisti che arrivano in sella alla loro bicicletta, facendo tappa infrasettimanale a Borgo Valbelluna e dirigendosi poi verso Venezia attraverso il Passo di Praderadego, oppure verso Feltre per poi dirigersi in direzione Valsugana e Bassano. Tanti gli olandesi, i francesi, i belgi e gli inglesi, e una buona presenza anche da oltreoceano, come brasiliani (complici le origini bellunesi dei cognomi), canadesi e statunitensi.

Gli accessi allo IAT – l’ufficio turistico che offre informazioni e supporto al turista – si sono consolidati sui numeri dello scorso anno, circa un migliaio nel trimestre estivo, ma non più concentrati nel weekend bensì diluiti durante l’arco della settimana. Secondo i dati raccolti dallo IAT, nell’anno corrente il turista privilegia la sagra o l’evento enogastronomico, alla scoperta delle tipicità e alla ricerca del prodotto da portare a casa. Diffusa anche la ricerca di luoghi naturali, come il bosco, il lago e la cascata, che siano semplici da raggiungere ma affascinanti e adatti per cimentarsi in qualche bello scatto.

Inoltre, sempre più diffusa l’abitudine di arrivare senza prenotazione: sono molte le richieste giunte allo IAT per una sola notte. Fondamentale in questo senso la capacità di offrire esperienze e attività che possano essere fatte al momento o nel giro di massimo un giorno.

«In attesa di avere i dati sulle presenze che tra tutti sono quelli più significativi, il trend turistico sembra essere positivo anche per quest’anno. Castello di Zumelle, Canyonig, sentieristica, siti naturalistici e ingressi allo IAT segnano sicuramente numeri molto positivi» commenta l’assessore Simone Deola. «Anche per l’autunno il nostro territorio si presenta ricco di iniziative con importanti manifestazioni come Mele a Mel, le finali della Coppa Italia di Orientiring e tanti altri eventi di carattere culturale, sportivo ed enogastronimico, anche se vi è una forte preoccupazione per la tenuta delle attività ricettive di fronte all’aumento dei costi energetici.»

Galleria Immagini

Acegli l’area tematica che più ti interessa oppure clicca sulla casa per ritornare alla Pagina Principale del sito.