800 038 499

Numero Verde gratuito

Email

info@ilveses.com

Teatrobis al debutto

Nata all'interno dei Sedegot, ha presentato "Noi che..."

Teatrobis al debutto

Nata all'interno dei Sedegot, ha presentato "Noi che..."

I mitici anni Sessanta e Settanta sono i protagonisti dell’ultima produzione della nuova compagnia teatrale sedicense Teatrobis, una compagnia nata in questi ultimi anni all’interno dei Sedegot per diversificarne le proposte e dare risposta alla crescente voglia di recitare.

Il nuovo spettacolo si intitola “Noi che…” ed è stato presentato in anteprima a Gosaldo a cura della Pro loco, della Biblioteca e degli Amici della piazza. La serata si è tenuta sabato 7 maggio nelle scuole medie del paese. La gente è accorsa numerosa e si è fatta coinvolgere dalle musiche e dall’atmosfera nostalgica delle tematiche.

La prima data ufficiale dello spettacolo è stata proposta invece per venerdì 13 alle 20:redazione30, nel salone teatro della Casa della dottrina, a Sedico. L’evento, infatti, era stato inserito nel cartellone della Fiera della primavera organizzata dalla Pro loco con il patrocinio del Comune. Ed anche in questo caso il successo è stato pieno.

La compagnia, per questa realizzazione, può contare su Mirta Tormen, Norma Sossai, Edi Titton, Andrea Gretti, Fabio Dal Pont, Gianluca Galvanio, Doriano Pavei, Alessandro Brunotti, Gabriele Bortot ed Egidio Pasuch. Al nucleo iniziale che fa capo ai Sedegot si sono aggiunti in questi mesi nuovi elementi.

«Teatrobis – ha spiegato Mirta Tormen – è un gruppo di amici che condividono la passione per il palcoscenico, alcuni dei quali fanno parte anche della compagnia I Sedegot. L’idea di questa rivisitazione dei nostri anni verdi è nata durante il lockdown, data l’impossibilità di rappresentare in pubblico una commedia che avevamo già preparato. Ci siamo dedicati, pertanto a questo nuovo allestimento che è nato attorno ad un’idea che aveva accompagnato l’inaugurazione della mostra del ferro battuto di Fabio Dal Pont (che è anche uno degli attori, ndr).  Il lavoro proposto è uno sketch pensato e scritto da noi in cui si vuole far rivivere in chiave semiseria i mitici anni Sessanta e Settanta: attraverso dialoghi in italiano e in dialetto e con l’aiuto di musiche,  proiezioni di immagini dell’epoca, verranno proposti eventi, momenti di storia, canzoni, usanze e ricordi di vita quotidiana dei bambini  e dei ragazzi di allora».

Il ricavato della rappresentazione verrà devoluto per portare aiuto alla popolazione dell’Ucraina.

Galleria Immagini

Acegli l’area tematica che più ti interessa oppure clicca sulla casa per ritornare alla Pagina Principale del sito.