800 038 499

Numero Verde gratuito

Email

info@ilveses.com

Salzan – La mappa delle nostre radici

un libro scritto, disegnato, raccontato dalla sua gente

Salzan – La mappa delle nostre radici

un libro scritto, disegnato, raccontato dalla sua gente

Quando gli amici della ARC Salzan e i responsabili dell’associazione culturale Veses hanno avuto modo di “vedere” il lavoro di Enzo ed Andrea, hanno pensato che valesse la pena il consegnarlo alle stampe. È nata così l’idea di realizzare un “Quaderno del Territorio” (formula che l’associazione adotterà anche in altre occasioni) utile a valorizzare la storia locale. È una storia cosiddetta “minore”, che ha in sé tutti gli elementi della genuinità e della autenticità, non sempre presenti nelle storie cosiddette maggiori. Rappresenta uno spaccato di vita delle famiglie, accomunate dalla frequentazione dello stesso contado, e ne restituisce la memoria, creando un senso di appartenenza alla comunità.

La bellezza dell’edizione è frutto della spontaneità dei racconti e dell’originalità di singoli aneddoti: felici immagini di un tempo che continua ad insegnare. Il paesaggio e i luoghi sono magistralmente tratteggiati da disegni inediti, che aggiungono valore ai testi e aiutano a ricostruire cortili e atmosfere, procurando intense emozioni. È l’umanità stessa che si ripresenta agli occhi degli odierni abitanti che, seguitando sui passi dei loro avi, stanno vivendo ora le loro vicende personali.

Un paese è frequentare lo stesso vicolo, bagnarsi i piedi allo stesso ruscello, soffermarsi davanti al medesimo capitello, battere i panni sull’unico lavatoio e deridere per consuetudine lo stesso matto del villaggio. Il paese è condividere, coabitare, sopportarsi, collaborare. È tutto questo e molto di più. Riconoscerlo non fa male, anzi aiuta a ragionarci su, per costruire nuove opportunità.

Nel solco della tradizione del mensile “Il Veses-Finestre sulla Valbelluna” che racconta i paesi, le persone, il territorio, questo “Quaderno” consente il raggiungimento di due importanti obiettivi: la valorizzazione delle fonti orali e la ricerca dei valori autoctoni presenti nel contesto territoriale. Lo fa seguendo l’evoluzione di una semplice comunità che solidamente affronta la vita, ne supera le avversità, ne celebra le ricorrenze assaporando i momenti della festa.

Non sfuggirà al lettore che i due autori sono nati e vissuti nei luoghi e nelle famiglie che ricordano e descrivono, hanno partecipato alla vita del luogo di cui restituiscono, rielaborati con la forma leggera del disegno e del racconto, inimitabili esempi di tenacia, forza e saggezza. Se oggi gli stessi luoghi sono frequentati da persone che collaborano al bene comune, gli antenati potranno ritenersi soddisfatti. Attraverso le testimonianze, che via via sono state raccolte, si ricostruiscono nella pubblicazione le linee genealogiche delle famiglie residenti a Salzan nel XX secolo, si nominano le persone, con l’intento di fornire ai più giovani uno sguardo sul loro passato, perché vi costruiscano il proprio futuro.

Galleria Immagini

Acegli l’area tematica che più ti interessa oppure clicca sulla casa per ritornare alla Pagina Principale del sito.