800 038 499

Numero Verde gratuito

Email

info@ilveses.com

Rivivere la montagna

Gruppo Natura Lentiai - arte, tradizioni e salvaguardia dell’ambiente

Rivivere la montagna

Gruppo Natura Lentiai - arte, tradizioni e salvaguardia dell’ambiente

Rispetto ai secoli scorsi oggi osserviamo nel territorio bellunese una diminuzione del 96% degli addetti in agricoltura: spopolamento e riduzione delle attività agricole vanno di pari passo. Questo l’incipit della presentazione del Dott. Adriano Zampol del Gruppo Natura Lentiai alla serata “Rivivere la montagna” del 19 aprile scorso alla Società Operaia di Lentiai. La serata, che ha visto la proiezione di tre interessantissimi filmati girati a cura del Gruppo Natura, ha voluto «essere un tributo a tutti coloro, agricoltori, proprietari, associazioni, imprese, enti che si prodigano per la conservazione del territorio e della montagna.
Nel tramandare la tradizione e il ricordo di abitudini e mestieri possiamo trovare fonte di ispirazione per il nostro futuro e quello dei nostri figli e nipoti.» Gli spettatori, trasportati in un tempo passato, sono stati catturati dalla bellezza delle immagini e dei luoghi e rapiti dall’ammirazione per la dedizione dei volontari e la maestria degli agricoltori e proprietari nel mostrare e raccontare i segreti di antichi mestieri e dei loro strumenti.

Il primo filmato è stato “Fienagione sul monte Artent, la meda”, a cura di Matteo Meldolesi, con il principale contributo della Magnifica Comunità di San Gervasio e del suo fondatore Paolo Tremea e con la direzione tecnica nella realizzazione del manufatto, del proprietario del terreno Luigino Tres. Nel corso del filmato vengono mostrati anche gli importanti risultati ottenuti in questi anni con il progetto per la tutela della biodiversità per la fioritura del Narciso promosso dal Gruppo Natura in collaborazione con la Fondazione Unifarco. Il Progetto pilota vede coinvolti numerosi partner, tra i quali la Riserva Naturale di caccia e il CAI TAM di Feltre e prevede l’eliminazione manuale del veratro e la promozione dello sfalcio tradizionale dei prati.

Il secondo filmato “La posa” ha coinvolto direttamente l’Istituto Agrario Della Lucia di Feltre e la Fondazione Angelini: gli alunni, che si stanno preparando per fare del settore primario la loro futura professione, coordinati dalla Prof.ssa Marta Villa, hanno realizzato il ripristino della “posa”, con la sistemazione del fondo e lo sfalcio dei terreni circostanti.

Infine il terzo video, la narrazione della storia del dono di un dollaro americano a Luigino Tres, uno degli ultimi abitanti della Valle dei Boschi, storia di ricordi tramandati, di famiglia e di emigrazione. Durante la serata il Gruppo Natura ha voluto riconoscere l’importante ruolo dell’azione di tutela dei proprietari dei terreni, premiando due rappresentanti di aziende agricole del territorio, Diego Baiocco e Christian Cavalet.

Galleria Immagini

Acegli l’area tematica che più ti interessa oppure clicca sulla casa per ritornare alla Pagina Principale del sito.

Questo articolo sarà disponibile per la lettura online a partire da

31/05/2024

VUOI LEGGERLO SUBITO?

Corri in edicola ad acquistare l’ultimo numero de “il Veses”