800 038 499

Numero Verde gratuito

Email

info@ilveses.com

Ripartono le scuole innovative di Mel

Sbloccata l’annosa vicenda

Ripartono le scuole innovative di Mel

Sbloccata l’annosa vicenda

Era la fine del 2017 quando l’allora Comune di Mel vinse una parte del finanziamento da 360 milioni di euro del progetto #ScuoleInnovative, gestito dal Ministero dell’Istruzione – ente finanziatore – e dall’INAIL, e previsto dalla Legge detta della Buona Scuola con l’obiettivo di favorire degli istituti all’avanguardia, sostenibili e a misura di studente sul territorio nazionale. Nello specifico, al Comune bellunese furono destinati 5 milioni e 640 mila euro da impiegare nella costruzione di un nuovo polo scolastico, che al tempo fu presentato a Roma insieme ad altri partecipanti al bando: ad essi fu chiesto di immaginare istituti dotati di spazi didattici innovativi, ad alta prestazione energetica e con aree verdi fruibili. L’Istituto Comprensivo Marco da Melo di Mel risultò tra le 51 scuole vincitrici.

Le fasi di cantiere avevano preso avvio a settembre 2022 a seguito dell’aggiudicazione dei lavori alla ditta Edil Rental Group S.r.l. che, dopo un positivo e celere inizio, ha sospeso i lavori a dicembre dello stesso anno. L’avvio dei lavori fa seguito, peraltro, all’approvazione dello studio di fattibilità tecnica ed economica per la demolizione della scuola secondaria “G. Da Melo”, e al trasferimento degli studenti all’interno del fabbricato delle scuole elementari. Alla luce di questa empasse, il Comune di Borgo Valbelluna ha sollecitato in più riprese l’INAIL – che detiene la proprietà dell’edificio previa acquisizione dell’area dal Comune – a sbloccare la situazione, ma i tempi si sono allungati fino a poche settimane fa.

Con l’inizio del nuovo anno, l’INAIL ha finalmente comunicato di aver proposto la risoluzione contrattuale ai sensi dell’art. 108, comma 3, del D.Lgs. 50/2016 per grave inadempimento, in quanto l’appaltatore ha rifiutato di riprendere i lavori in adempimento agli Ordini di servizio del direttore dei lavori. Il prossimo passo è l’indizione di un nuovo bando di gara, che verrà emesso indicativamente entro la primavera 2024, per arrivare all’individuazione di una nuova ditta esecutrice nel corso dell’estate 2024.

«Va ribadito – dichiara il Sindaco Stefano Cesa – che in questo intervento, dalla fase dell’appalto dell’opera, il Comune di Borgo Valbelluna purtroppo è mero spettatore in quanto, sia la proprietà dell’area, sia la responsabilità dei procedimenti, sono in capo a INAIL. Come Amministrazione Comunale siamo estremamente rammaricati e preoccupati del travagliato iter. Il progetto, che è un fiore all’occhiello, sia per le scelte architettoniche, che per gli spazi didattici, avrebbe dovuto trovare compimento già da tempo.»

«Nella fase pre-appalto – sostiene il Sindaco – l’Amministrazione Comunale ha sempre cercato di fare la propria parte, in tempi celeri, per non essere accusata di inerzia ed è per questo che le vecchie scuole medie sono state demolite e l’area concessa all’INAIL per evitare accuse di inadempienze nei confronti del Comune. Questo ha comportato e comporta tuttora dei disagi importanti al mondo della scuola per l’accorpamento in un unico edificio di due ordini di scuola e l’utilizzazione del plesso di Villa di Villa.

L’auspicio è quello che con la nuova procedura non vi siano ulteriori ostacoli e si arrivi all’individuazione di una nuova ditta in tempi rapidi e che il cantiere veda la sua conclusione entro la fine del 2026.»

Il concetto alla base del nuovo plesso è quello della flessibilità, sia in ambito scolastico che in ambito extra scolastico. Il fabbricato vuole infatti soddisfare sia le esigenze della scuola tradizionale, ma anche offrire spazi aperti e flessibili per sviluppare tecnologia e didattica innovativa. Una ricchezza che permette uno sfruttamento dell’intero complesso anche al di fuori dell’orario scolastico, con la possibilità di renderlo un “civic center” utilizzato a scopo sociale-culturale dalla comunità.

Galleria Immagini

Acegli l’area tematica che più ti interessa oppure clicca sulla casa per ritornare alla Pagina Principale del sito.