800 038 499

Numero Verde gratuito

Email

info@ilveses.com

Rassegna europea per cittadini e istituzioni

l’aperitivo europeo si è concluso a Trichiana

Rassegna europea per cittadini e istituzioni

l’aperitivo europeo si è concluso a Trichiana

Una tre giorni dedicata alle reti e alle opportunità europee. Partecipata la rassegna organizzata dal Centro Europe Direct Montagna Veneta del Gal Prealpi e Dolomiti rivolta a cittadini e istituzioni, conclusasi con un “Aperitivo Europeo” a Trichiana di Borgo Valbelluna. Dal 29 novembre al 1° dicembre tre incontri hanno delineato un quadro d’insieme in merito alle opportunità di finanziamento, di formazione, di network e di cooperazione che provengono direttamente dall’Europa.

Il programma
Il primo incontro ha presentato online la rete Belc “Costruire l’Europa con i consiglieri locali”, volta a rafforzare il coinvolgimento degli enti locali a livello europeo. Il progetto è stato illustrato direttamente dalla Direzione generale della Commissione europea di Bruxelles e ha visto il coinvolgimento di due testimonial, Elisabetta Bortoluzzi (comune di Alpago) e Thomas Menia Corbanese (comune di Danta), ad oggi unici membri in provincia di questa nuova rete europea. Il secondo incontro è consistito in un Infoday online sul programma Europa Creativa, volto al sostegno dei settori culturali e creativi per il periodo 2021-27. Le opportunità di finanziamento nell’ambito della cultura coprono una vasta gamma di azioni, presentate dall’Ufficio Cultura del Desk Italia Europa Creativa, ufficio coordinato dalla Direzione generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura.Il terzo e ultimo incontro, in presenza presso la sede del Gal a Trichiana, è stato un openday organizzato insieme al Csv Belluno Treviso e al Comitato d’Intesa; si è trattato di un aperitivo convivale con i referenti locali del programma europeo Erasmus+ per l’istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport in Europa e del Corpo europeo di solidarietà nonché della stessa rete Belc, e di Eures-Cooperazione europea per i servizi per l’impiego di Veneto Lavoro.

Corpo europeo di solidarietà: cos’è?
Il Corpo europeo di solidarietà – illustrato nel dettaglio nell’ultimo incontro – è il nuovo programma della Commissione Europea, che raccoglie tutte le opportunità di volontariato europeo rivolte a giovani tra 18 e 30 anni. I progetti possono durare fino a dodici mesi e si svolgono sul territorio di uno dei Paesi membri dell’Unione europea. Ai volontari vengono garantiti viaggio di andata e ritorno, vitto e alloggio, assicurazione, formazione linguistica, e molto altro. Le attività possono svolgersi in vari settori: ambiente, arte, cultura, servizi sociali, gioventù, ecc. Ogni progetto prevede una partnership tra volontario, organizzazione d’invio, organizzazione di accoglienza e organizzazione coordinatrice.

I dati del Bellunese
Il Comitato d’Intesa è l’ente formalmente accreditato da Agenzia Nazionale per la Gioventù per la gestione sia dell’invio che dell’accoglienza dei giovani volontari. Parallelamente, il Csv Belluno Treviso fornisce attività di orientamento e supporto agli aspiranti volontari. I dati raccolti testimoniano il notevole successo del programma. Le richieste di orientamento e supporto gestite dall’Area Europa del Csv, per prendere parte ad esperienze di volontariato all’estero, contano più di 100 giovani tra i 18 e i 29 anni, che ogni anno si rivolgono allo sportello. Il Comitato d’Intesa ha inviato più di 50 giovani in progetti di volontariato all’estero; è degno di nota il fatto che il 75% dei partecipanti provenga da categorie svantaggiate (giovani provenienti da aree rurali e interne, giovani con difficoltà economiche).

Erasmus+ – Asse Gioventù
Interessante anche questa iniziativa dell’Unione Europea, parte del programma Erasmus+, che promuove la mobilità e la cooperazione tra giovani e organizzazioni giovanili. Questo asse specifico si concentra sullo sviluppo delle competenze e delle capacità dei giovani attraverso progetti di scambio, formazione e cooperazione internazionale. L’obiettivo principale è favorire la comprensione interculturale, promuovere la cittadinanza attiva e incoraggiare il coinvolgimento dei giovani in attività sociali ed educative.

Galleria Immagini

Acegli l’area tematica che più ti interessa oppure clicca sulla casa per ritornare alla Pagina Principale del sito.