800 038 499

Numero Verde gratuito

Email

info@ilveses.com

Raccontare Feltre ai visitatori

L’esperienza degli animatori socio-culturali del Fondaco

Raccontare Feltre ai visitatori

L’esperienza degli animatori socio-culturali del Fondaco

Ogni domenica pomeriggio, da luglio a settembre, l’associazione “Il Fondaco per Feltre” offre al visitatore – grazie a una rete, consolidata negli anni, tra Comune di Feltre, Parrocchia del Duomo e Museo Diocesano – la possibilità di ammirare piccoli gioielli d’arte racchiusi all’interno dei palazzi più importanti del centro storico.

L’anno scorso sono state accolte più di 5000 persone, che hanno dedicato alla città oltre 1000 ore di servizio suddivise in una decina di punti di interesse storico-artistico.

L’iniziativa è sostenuta da un gruppo di volontari eterogeneo per età e istruzione. La figura dell’animatore socio-culturale ha un ruolo fondamentale; per questo l’associazione promuove corsi di formazione e giornate studio con esperti e studiosi (per info: segreteria@fondacofeltre.it). Di seguito, la testimonianza di un volontario.

Nell’estate del 2021 Feltre è diventata la mia città di adozione. Sembrava il luogo più adatto ove iniziare la mia “nuova” vita in pensione per la pacata bellezza di questo territorio, ricco di storia, cultura e natura. Ben presto ho iniziato la ricerca di persone e associazioni vicine al mio interesse per la storia. Quando sono venuto a conoscenza che “Il Fondaco” offriva un breve percorso introduttivo alla storia della città per volontari, ho colto la palla al balzo. Ho conosciuto persone di ottima capacità organizzativa e competenti che mi hanno accolto con cordiale entusiasmo. Fin da subito ho approfondito con loro lo studio dell’Area Archeologica e mi sono offerto come animatore socio-culturale. Sono rimasto sorpreso dalla singolare ricostruzione che, attraverso le tracce di una città antica, racconta il progredire della storia feltrina dalla Roma imperiale al Medioevo; la sorpresa è stata anche il percepire l’interesse del sito dei molti visitatori, di ogni età e provenienza, italiani e stranieri. Accompagnarli nella visita è stato appagante e anche divertente, perché alla fine del servizio ero soddisfatto di aver solleticato in loro la meraviglia e l’interesse che Feltre merita, invogliandoli a scoprire i suoi palazzi, musei, vicoli e panorami.

Far parte del “Fondaco” mi ha dato la possibilità di conoscere luoghi, più o meno nascosti, caratterizzanti la città, approfondirne la storia e poi raccontarla. Mi sono inserito in una rete di persone che promuovono attività di ricerca, che pongono attenzione alla fruizione dei siti storici, al loro mantenimento e restauro, che propongono incontri di approfondimento ad ogni livello. Conoscere le origini della propria città, le sue vicende storiche e artistiche, poter capire perché i suoi palazzi sono tra loro simili ma nessuno uguale all’altro, scoprire i tesori che vi si custodiscono, significa rendersela amica, e, come capita tra gli amici, custodirla, amarla, proteggerla e portarla per sempre nel cuore.

Galleria Immagini

Acegli l’area tematica che più ti interessa oppure clicca sulla casa per ritornare alla Pagina Principale del sito.