800 038 499

Numero Verde gratuito

Email

info@ilveses.com

Raccolta stradale a San Gregorio

un sistema evoluto scelto in base al risparmio

Raccolta stradale a San Gregorio

un sistema evoluto scelto in base al risparmio

A

l via, a San Gregorio nelle Alpi, al sistema di raccolta stradale evoluto. Come annunciato da un po’, il Comune si è affidato a Bellunum per la gestione dei rifiuti, optando per il conferimento alle campane e la raccolta stradale, dopo aver vagliato le diverse soluzioni.

«Già in campagna elettorale abbiamo annunciato che avremmo contattato Bellunum per capire la soluzione migliore tra il porta a porta spinto e lo stradale evoluto», spiega il sindaco Nicola Vieceli. «La decisione è stata presa essenzialmente per una ragione di costi. Ora, guardando alle cifre su un lasso di tempo di tre anni, la differenza si può dire minima, ma in prospettiva vi sono invece dei risparmi». 

In particolare, la durata di campane e bidoni, stimata da Bellunum, è di 15 anni mentre in tariffa all’utente il costo rimarrebbe in carico per 8 anni con un conseguente risparmio negli anni successivi; dato simile a quello del porta a porta spinto, in realtà, ma la vera differenza, secondo il primo cittadino, starebbe nel costo del personale. Nello spinto, infatti, esso inciderebbe nei primi 8 anni e anche per i successivi con un probabile aumento in futuro.

Insomma, l’Amministrazione prima di scegliere ha pesato pro e contro. Il pro sta sicuramente nella libertà di poter conferire quanto si vuole, il contro nella necessità di attivare un sistema di videosorveglianza per gestire gli indisciplinati. 

«Forse con il porta a porta spinto si sarebbe aumentato il tasso di differenziata prodotta, ma è anche vero che, per il nostro Comune, l’aumento è minimo e non avrebbe inciso sui costi, dunque la scelta è stata fatta in prospettiva proprio nell’ottica di un risparmio», chiarisce il primo cittadino. Ricordiamo che, sul tema, San Gregorio si è distinto negli ultimi anni come brillante, confermandosi, anche l’anno scorso, come il Comune che produce meno rifiuti in tutta la provincia di Belluno.

Il nuovo sistema dunque è già attivo. Stop alla raccolta di secco e plastica porta a porta come prima, poco cambia per la carta. Ora il secco si conferirà nelle campane attraverso una tessera, già distribuita ai cittadini, dunque con accesso controllato, applicando così il principio europeo “chi inquina paga”. A disposizione invece le campane di carta (sistema invariato rispetto a prima) e vetro-plastica-lattine (è la stessa campana prima destinata solo al vetro). 

L’Amministrazione ha già condotto due serate illustrative ai cittadini, una a San Gregorio e una a Paderno; le sole perplessità degli abitanti hanno riguardato l’aumento di campane, ma sono state fornite le opportune spiegazioni. Una scelta certamente diversa da quella ipotizzata dalla precedente Amministrazione, orientata verso il porta a porta spinto, ma oggi ragionata, secondo il sindaco, in base alla convenienza dei costi.

Galleria Immagini

Acegli l’area tematica che più ti interessa oppure clicca sulla casa per ritornare alla Pagina Principale del sito.