800 038 499

Numero Verde gratuito

Email

info@ilveses.com

Preservare l’acqua

Il tema sollevato nell’ambito della mostra di Meraglia

Preservare l’acqua

Il tema sollevato nell’ambito della mostra di Meraglia

In occasione del Word Water Day, la Giornata Mondiale dell’Acqua, istituita dall’Onu nel 1992 e celebrata ogni anno il 22 marzo, la società Ondablu ha organizzato una duplice mostra, inaugurata il 18 marzo e conclusasi il 2 aprile, per sensibilizzare i visitatori sull’importanza di questo bene vitale per gli uomini e per il pianeta.

Sono stati esposti i quadri della pittrice Maria Meraglia sul tema dell’acqua quale spunto per riflettere sulla condizione dell’uomo in diversi contesti. Inoltre, i visitatori hanno potuto vedere i pannelli più significativi della mostra itinerante “Water is life – acqua è vita”” realizzata dagli alunni del 2017 della classe seconda del Liceo delle Scienze Umane dell’Istituto Canossiano di Feltre e rivista assieme agli esperti dell’Associazione Gruppi Insieme si Può di Belluno e da Ondablu. La mostra dal 2018 è stata esposta in diverse località non solo della provincia.

L’acqua è una risorsa limitata, fonte di vita e alla base di ogni attività antropica: un rapporto dell’Organizzazione mondiale della sanità sottolinea come al mondo ci siano circa 2 miliardi di persone che non hanno accesso all’acqua potabile e sono costrette a bere da fonti di acqua contaminata, rischiando di contrarre malattie mortali. In più circa 1,6 miliardi di persone vivono in zone colpite da carenza idrica, ciò significa che in alcune località le risorse idriche non mancano, ma non sono sufficienti a soddisfare il fabbisogno della comunità locale.

In futuro le risorse idriche non potranno che essere più scarse, a causa dei cambiamenti climatici: è l’incubo ambientale di questo secolo, dell’aumento della popolazione e quindi della produzione alimentare.

Anche Ondablu, assieme ai suoi partner Insieme si Può ed Istituto Canossiano, è sempre stata attenta al tema, sensibilizzando personale, collaboratori e soprattutto i frequentatori ad uno uso attento dell’acqua.
L’iniziativa ha visto il patrocinio del Comune di Santa Giustina, del Comitato regionale Veneto della FIN-Federazione Italiana Nuoto e del Rotary Club di Belluno.

In occasione dell’inaugurazione, sono stati consegnati dei riconoscimenti da parte di Roberto Cognonato, presidente del Comitato regionale Veneto della Federazione italiana nuoto, al Comune di Santa Giustina, rappresentato dal sindaco Ivan Minella, per l’avvio dei corsi gratuiti in modo graduale dal 1999, e al Comune di San Gregorio nelle Alpi, rappresentato dal sindaco Nicola Vieceli, che interviene dal 2011 per i propri studenti delle medie, oltre che alla dirigente scolastica Manuela Muliner Biga dell’Istituto comprensivo “Rodari” che collabora fattivamente al conseguimento dell’obiettivo.

Sono intervenuti, per la presentazione della mostra, oltre ad Angelo Paganin, presidente della società Ondablu, anche Daniele Giaffredo, direttore dell’associazione Insieme si Può, il dirigente scolastico Stefano Serafin dell’Istituto Canossiano (partner dal 2018 del progetto “Water is Life”) nonché Gianmarco Zanchetta, presidente del Rotary Club di Belluno che dagli inizi sostiene l’attività che è parte integrante anche del più ampio progetto “AmbientiAMOci”.

Galleria Immagini

Acegli l’area tematica che più ti interessa oppure clicca sulla casa per ritornare alla Pagina Principale del sito.