800 038 499

Numero Verde gratuito

Email

info@ilveses.com

Plavis Fai da Te

ristrutturato il campetto da tennis ad uso calcio

Plavis Fai da Te

ristrutturato il campetto da tennis ad uso calcio
Plavis fai da te

È talmente cresciuto in questi tre anni il numero di giovanissimi atleti, che gli spazi omologati per fare allenamento non bastano. Oltre 200 sono i calciatori in erba che la Plavis ha tesserato e per farli allenare tutti in orari che non interferiscano con la scuola, si necessita di impianti illuminati e attrezzati di idonei spogliatoi. I ragazzi si allenano ovunque, anche a Gron di Sospirolo e nel campetto della parrocchia.

Purtroppo, il campetto di Cergnai e quello di Meano non sono utilizzabili proprio perché privi di illuminazione e spogliatoi a norma. Così, per non lasciare a casa nessun ragazzino, dopo l’intervento di sistemazione degli spogliatoi del campo di Pez di Cesiomaggiore, dove la Plavis ha trovato una comunità (Unione Sportiva e Parrocchia) che li ha accolti a braccia aperte, portando vita e movimento nella frazione cesiolina, la società ha deciso di ristrutturare il campo da tennis a proprie spese. Questo per necessità, come detto, ma anche per dare un segno alla comunità che la Plavis, oltre a sfruttare gli impianti esistenti (futuro campo sintetico compreso), vuole investire in un impianto durevole che resterà per sempre a disposizione di Santa Giustina.

Il campetto da tennis sarà utilizzato soprattutto per allenare i 55 bambini dai 5 agli 8 anni, come alternativa alla palestra, in quanto strategico per essere utilizzato negli orari più consoni ai ragazzi e ai genitori.
È in animo anche di sistemare lo spazio adiacente il campo (dove sostano i giostrai), spianando e bonificando l’area. Anche il prato verde, che fa da cuscinetto tra i condomini e il campo in sintetico, verrà spianato e livellato, in modo da sfruttare al meglio tutti gli spazi disponibili e accentrare in via Pulliere le attività atletiche per abbattere costi di trasporto e disagi per i bimbi.
Tra i lavori, anche l’installazione dei fari dismessi nel ristrutturando campo sintetico e la posa di una rete di recinzione per maggior sicurezza.Una decisione importante quella di investire soldi privati in un’area pubblica: «La nostra strategia è quella di affrontare i problemi con determinazione: l’utilizzo di questo spazio è per noi strategico e abbiamo pensato di sistemarlo pur non avendo i soldi in tasca. Ora confidiamo di incontrare la sensibilità di qualche imprenditore privato che ci aiuti a sostenere questa considerevole spesa», commenta il presidente Luca Bellus. La nuova Plavis ha dimostrato in questi tre anni di vita di essere credibile sia agli occhi dei genitori che dell’imprenditoria locale, operando passo passo, ma in maniera concreta, senza fare voli pindarici e senza lasciare debiti.
Una grande soddisfazione per la nuova Plavis essere riusciti a ristrutturare il campetto da tennis, aperto ufficialmente e intitolato ad Andrea Cinel e Alessio Bortoluzzi, prematuramente scomparsi rispettivamente nel 2003 e nel 2020. «Noi vogliamo la felicità e l’allegria dei ragazzi e la soddisfazione e la tranquillità dei genitori, e puntiamo sul settore giovanile facendo leva del volontariato puro in ogni attività. La nostra è la seconda società in provincia per numero di ragazzini dopo la Belluno Dolomiti, raccogliamo anche nei paesi vicini di San Gregorio, Sospirolo e Cesiomaggiore le richieste di fare sport: è un impegno molto intenso, ma lo facciamo con tanta gioia e determinazione», conclude Luca Bellus.

Galleria Immagini

Acegli l’area tematica che più ti interessa oppure clicca sulla casa per ritornare alla Pagina Principale del sito.