800 038 499

Numero Verde gratuito

Email

info@ilveses.com

Piano di sviluppo per il Nevegal

Le associazioni si uniscono; affidata la gestione degli impianti

Piano di sviluppo per il Nevegal

Le associazioni si uniscono; affidata la gestione degli impianti

Le Associazioni Proprietari del Nevegal, Nevegallika e Amici del Nevegal hanno dato il via allo studio e realizzazione di un piano di sviluppo strutturato del territorio che, partendo da un’analisi di potenzialità, criticità e risorse esistenti, individui le strategie più opportune di crescita, toccando più aspetti che vanno dalla comunicazione al marketing fino alla definizione di potenzialità e progetti specifici. Tutte le attività e i progetti delle associazioni avranno quindi, per la prima volta, un comune denominatore e una linea strategica unica.

«Per questo importante progetto – spiega Paolo Garaboni, presidente di Asd Nevegallika – le associazioni vedranno la partecipazione di esperti esterni con esperienza internazionale pluriennale in marketing, strategia, comunicazione, investimenti, che le aiuteranno nella redazione del piano, raccogliendo gli input delle stesse e vagliandoli con parametri specifici che permetteranno di scegliere e strutturare solo progetti concreti e con un indice alto di ritorno in termini di flussi turistici e sviluppo territoriale. Tutto questo, unito al progetto della frazione e all’importante attività del Comune legata agli impianti e agli altri progetti in essere, ha lo scopo di portare investitori e attività economiche nel Colle e sviluppare definitivamente un territorio dalle grandi potenzialità».

I presidenti delle associazioni hanno anche informato il sindaco di Belluno Oscar De Pellegrin e gli assessori Franco Roccon, Paolo Luciani e Massimo Garzotto, raccogliendo un loro interesse nel rimanere aggiornati sugli sviluppi del piano.

I presidenti auspicano anche il coinvolgimento degli operatori e l’aiuto di tutti coloro che conoscono e amano il territorio, convinti che, partendo dalla conoscenza dello stesso e strutturando strategie concrete, si potrà arrivare a un obiettivo comune di crescita sfruttando la presenza di una serie di circostanze storiche (le Olimpiadi di Cortina, la riscoperta delle zone montane minori post-Covid, la gestione degli impianti, il rifacimento del piazzale e altre opere previste) che andranno colte con tempestività e immediatezza.

I progetti dell’Amministrazione di Belluno, cui si fa riferimento sopra, si riferiscono invece alla recentissima aggiudicazione della gara per gli impianti, annunciata proprio dall’assessore al progetto Nevegal, Franco Roccon, da parte dell’unico partecipante, cioè l’Ati, cordata privata costituita da Dolomiti Strade e Nevegal 2021. Ora il Comune bellunese, come anticipato, procederà con l’acquisizione degli impianti, divenendone così proprietario, e poi con l’affidamento definitivo all’Ati per la loro gestione.

Galleria Immagini

Acegli l’area tematica che più ti interessa oppure clicca sulla casa per ritornare alla Pagina Principale del sito.