800 038 499

Numero Verde gratuito

Email

info@ilveses.com

Pedavena, riprendono i lavori pubblici

dopo la quarantena

Pedavena, riprendono i lavori pubblici

dopo la quarantena

Un segno di normalità, un indice di ripresa, un segnale di speranza! Sono, infatti, ricominciati o iniziati, a seguito del lockdown, nuovi lavori pubblici nel territorio comunale di Pedavena.

Ripresi, dunque, i lavori dei muretti, in località Valerna: nel frattempo il Comune è risultato beneficiario di un contributo di 400.000 euro che permetterà, tra le varie cose, di proseguire con la sistemazione dei muretti anche a nord della strada stessa. Poi, dopo aver terminato, all’inizio della “fase uno”, i lavori della sede del volo libero, negli ultimi giorni di maggio sono stati completati anche quelli presso la sede della Protezione civile, andando così a potenziare una zona, come quella del Boscherai, di straordinario valore per tutto il territorio. Inoltre, è stata dipinta la segnaletica orizzontale, accompagnata dall’illuminazione presso i nuovi parcheggi, adiacenti al plesso scolastico, che miglioreranno la viabilità della zona delle scuole e della piscina.

Ma il clou, per i lavori pubblici pedavenesi, sono il cantiere di adeguamento antisismico della scuola media, i lavori per la fibra di via Faont e via Vecellio e il progetto “Open fiber” che porterà la fibra ftth (direttamente negli edifici) in oltre l’80 % del territorio comunale. Il primo è un intervento di consolidamento sul quale l’amministrazione comunale ha puntato molto, con l’intento di rendere la scuola media più sicura. Questo lavoro è, infatti, la continuazione del primo, avvenuta 7/8 anni fa. Si completa, così l’intera messa in sicurezza, da un punto di vista sismico, del complesso della scuola media. Il primo stralcio riguardava il blocco delle aule; ora, con questo, si ultimano il blocco stesso, gli uffici amministrativi e l’atrio.

La posa della fibra, invece, sarà molto utile per garantire al territorio una copertura di rete ottimale. Su oltre il 50% dello stesso è già stata posata la fibra Telecom e i lavori, in via Vecellio e via Faont, rientrano nell’ultima trance inerente alla stessa azienda. Open Fiber, altresì, è un progetto, partito dallo Stato, che ha appaltato alla società, di cui sopra, il compito di portare la fibra, specialmente, nelle frazioni. La richiesta, poi, che il Comune ha avanzato è stata quella di escludere un sistema di fibra tramite onda e di posizionare ovunque il cavo.

Galleria Immagini

Hai bisogno di noi? Chiamaci al Numero Verde 800 038 499

Aut. del Trib. di Belluno n. 17 del 24.11.2000. Direttore Responsabile: Federico Brancaleone. Sede Legale: via Pulliere 19 Santa Giustina – Redazione: via Gron, 43 – 32037 Sospirolo (BL) – ITALY. 

Acegli l’area tematica che più ti interessa oppure clicca sulla casa per ritornare alla Pagina Principale del sito.