800 038 499

Numero Verde gratuito

Email

info@ilveses.com

Parte i rirpistino del sentiero Natura

Per la Val Canzoi la sinergia tra Parco e Comune

Parte i rirpistino del sentiero Natura

Per la Val Canzoi la sinergia tra Parco e Comune

Al via il ripristino dell’anello della Val Canzoi, tra gli itinerari turistici danneggiati da Vaia. Si tratta di uno dei sentieri natura realizzati negli anni scorsi dal Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi, che consente di compiere il giro del lago di La Stua. Gran parte del sentiero, che si snoda lungo la sinistra orografica del torrente Caorame, era stato colpito e, nel tratto da Case Bernardi alla diga, vi è stato un primo intervento della Protezione civile che ha permesso la riapertura parziale del percorso; il tratto tra la diga e la località Casole è invece chiuso al pubblico in quanto l’intervento per la sistemazione richiedeva risorse ingenti.

Per ripristinare il percorso è stato stipulato, quindi, un accordo di collaborazione tra il Parco e il Comune di Cesiomaggiore per realizzare interventi di taglio e allontanamento delle piante schiantate, messa in sicurezza del tracciato, risezionamento dei tratti con sezione ridotta, ripristino delle protezioni in legno e della segnaletica. Nel tratto completamente distrutto dalla furia di Vaia il vecchio percorso sarà sostituito da un nuovo tracciato.

L’importo complessivo dei lavori è di 40 mila euro, 35 mila a carico del Parco e 5 mila a carico del Comune, che curerà anche l’affidamento e l’esecuzione dei lavori.

«Questo accordo – ha dichiarato il presidente del Parco, Ennio Vigne – consente di rendere nuovamente fruibile un percorso di grande interesse naturalistico e turistico. Sono convinto che, per garantire un’ottimale gestione e manutenzione dei nostri territori, sia necessario investire sempre di più in azioni sinergiche tra pubbliche amministrazioni».

«La collaborazione tra enti – ha dichiarato il sindaco di Cesiomaggiore, Carlo Zanella – si rivela ancora una volta di fondamentale importanza»

L’anno scorso la Regione del Veneto e il Comune avevano già ripristinato la viabilità di accesso alla valle, consentendo così inotre di realizzare gli interventi di recupero della rete sentieristica, già partiti nei mesi scorsi, ad esempio con la giornata ecologica realizzata dalla Protezione Civile e finanziata dal Parco e con gli interventi eseguiti dalle associazioni di volontariato con contributo del Comune.

Galleria Immagini

Hai bisogno di noi? Chiamaci al Numero Verde 800 038 499

Aut. del Trib. di Belluno n. 17 del 24.11.2000. Direttore Responsabile: Federico Brancaleone. Sede Legale: via Pulliere, 19 – 32035 Santa Giustina (BL) – Redazione: via degli Emigranti, 61 – 32037 Sospirolo (BL).

Acegli l’area tematica che più ti interessa oppure clicca sulla casa per ritornare alla Pagina Principale del sito.