800 038 499

Numero Verde gratuito

Email

info@ilveses.com

Parole che parlano di noi 2023

le premiazioni del concorso letterario

Parole che parlano di noi 2023

le premiazioni del concorso letterario

La sensibilità delle donne sul podio. Tutta al femminile la rosa dei primi tre posti premiati, tra alunni e adulti, al concorso di scrittura “Parole che parlano di noi” proposto dalla nostra associazione culturale “Veses”. La cerimonia di premiazione si è svolta domenica 28 maggio presso il Palazzo delle Contesse a Mel di Borgo Valbelluna. Agli autori era stato richiesto di descrivere esperienze, riflessioni, racconti, proponendo ai lettori la propria idea di confine e di incontro. “Confini e limiti: il coraggio dell’incontro” era, infatti, il tema di questa terza edizione.  

LE PREMIATE
Per la sezione delle scuole al primo posto si è classificata Lisa Italia Casanova della terza classe della Scuola Secondaria di primo grado “Ugo Foscolo” di Sedico con il componimento dal titolo “23:54”. «Il limite della mezzanotte offre un’interessante prospettiva su due diverse immagini di sé: una più rigida, basata sulle necessità quotidiane, e un’altra, che si percepisce più viva e più autentica, capace di trascendersi creativamente per divenire altro, senza confini. Originale strumento l’ora per raccontare tutti i confini, guardandosi dentro e guardandosi da fuori, per ritrovarsi in un gioco di specchi nella ricerca di superamento dei propri limiti»: questa la motivazione della giuria.

Primo posto tra gli adulti per “Busserò alla tua porta” di Federica Cossalter di Feltre perché «Nei versi del testo c’è il ritmo dei tentativi fatti per superare difese e chiusure, bussando con determinazione alle barriere dell’altro, affinché si apra la possibilità di una relazione. Forse la storia di un rapporto mai iniziato o forse di un rapporto da recuperare, al di là dei limiti che sottraggono i sogni. La forma poetica del testo è incisiva, originale ed efficace».

Seconda classificata per le scuole Angelica Ventolini della terza classe della Scuola Secondaria di primo grado “G. Rocca” di Feltre col brano “Amore”; terzo posto per “I confini di Elvi” di Arianna Dalla Corte, anche lei di una terza classe dello stesso istituto.

Ancora, tra gli adulti, secondo posto per Fiorenza Mambrini di Sedico con “Amica” e terzo per Ester Andrich di Mel con “Confini e limiti… negli occhi di un bambino”. L’associazione “Veses” ha curato impaginazione e stampa di un libro che raccoglie tutti i lavori di questo concorso.

LA CERIMONIA
«La nostra associazione non smette mai di riproporre le valenze culturali e paesaggistiche del territorio, che lo rendono attrattivo per la sua unicità. Se esploriamo i nostri confini e superiamo le barriere esistenti facciamo apprezzare la nostra valle anche a chi si avvicina a questi luoghi», ha spiegato il presidente dell’associazione “Veses” Luciano Dal Molin, che ha ringraziato in particolare Maria Cristina Colle, responsabile culturale del gruppo e ideatrice del concorso. «Al Comune di Borgo Valbelluna il nostro grazie per la squisita sensibilità e il modo con cui accoglie e accompagna il concorso fin dal suo esordio». Era presente l’assessore alla cultura di Borgo Valbelluna Monica Frapporti, autrice anche – con il sindaco Stefano Cesa – della prefazione del libro. I testi vincitori sono stati interpretati da alcune rappresentanti del gruppo “Voci di Passaggio”: Daniela Dal Mas, Antonella Cassinadri, Manuela Gaio con intervalli musicali a cura di Duilio Maggis. Ha portato il suo saluto anche il presidente onorario dell’associazione “Veses” Dino Dal Pan.

Galleria Immagini

Acegli l’area tematica che più ti interessa oppure clicca sulla casa per ritornare alla Pagina Principale del sito.