800 038 499

Numero Verde gratuito

Email

info@ilveses.com

Nicola Sartore e il Rally

Il campione dietro al casco

Nicola Sartore e il Rally

Il campione dietro al casco

Immersi nella frenesia delle gare di rally, spesso ci dimentichiamo di fermarci a conoscere la storia e la passione che guidano i piloti dietro il volante. In questa intervista, abbiamo l’opportunità di gettare uno sguardo più profondo nel mondo di Nicola Sartor, ventottenne pedavenese pilota di rally per la scuderia E.A. Sport Investment.

Come hai sviluppato la tua passione per il rally e da quanto tempo gareggi?
«Ad essere sincero non so da cosa sia nata questa passione, so solo che è sempre stata presente. In famiglia nessuno è appassionato di rally, ma fin da quando avevo cinque o sei anni per me, come giocattoli, esistevano solo macchinine».

Cosa ti motiva di più a gareggiare nel rally?
«La mia passione per il rally è la forza trainante che mi spinge costantemente. Tuttavia, ciò che rende questa passione così gratificante è il costante impegno e il duro lavoro. Vedere i risultati dei miei sforzi sotto forma di miglioramenti continui rafforza ulteriormente la mia determinazione.

I rally mi piacciono perché racchiudono qualsiasi aspetto dello sport, dalla rigorosa preparazione della gara alla gestione degli imprevisti sul campo. Il rally richiede non solo abilità fisiche, ma soprattutto mentali. Ti costringe a pensare in modo strategico, a lavorare sodo e a rimanere concentrato in ogni momento. Ho imparato che il rally è più di una semplice competizione; è una disciplina che ti insegna a ragionare e a metterti costantemente alla prova».

Hai mai partecipato alla Pedavena Croce d’Aune?
«Alla Pedavena Croce D’Aune ho partecipato ben 9 volte con macchine differenti. Questa corsa è una cronoscalata, diversa dai rally che sono solito correre, ma ci tengo a disputarla perché è la mia gara di casa e una forma di riconoscimento verso gli sponsor locali che mi supportano».

Come è il rapporto con il tuo compagno in gara?
«In macchina siamo in due, ma alla fine dobbiamo operare come un unico equipaggio. Quest’anno sto gareggiando nell’International Rally Cup (IRC) con Paolo Rocca, il mio navigatore di Genova e ho iniziato a disputare altre gare “spot” con Lorenzo Mattucci, in primis un grande amico. Quando siamo all’interno della macchina per avere successo, è essenziale essere in sintonia su ogni aspetto, prendere decisioni rapide e, talvolta, discutere per migliorare».

Hai un idolo o un pilota di rally che ammiri particolarmente?
«Sì: Andrea Crugnola, tre volte campione italiano di rally. L’ho conosciuto a 15 anni mentre giocavamo con i simulatori di rally online. Nel 2011, mentre stava gareggiando nel campionato mondiale rally, mi ha permesso di fare un test insieme a lui a Baselga di Pinè. È stata un’esperienza che ha segnato l’inizio della mia passione. A partire dall’anno scorso corre nella mia stessa scuderia, il che ha rafforzato ancora di più il nostro legame».

Quanto è significativo il supporto da famiglia e amici?
«I miei genitori mi supportano sempre moralmente; ci sono poi molte altre persone che mi seguono e che non mancano mai di dimostrarmi supporto. Le macchine e il rally sono per me un hobby appassionante, ma non un lavoro. Attualmente sto studiando per diventare ottico e sono socio della mia stessa scuderia. I costi associati al rally sono notoriamente elevati, e per molti diventare un pilota professionista è un sogno difficile da realizzare. Tuttavia, sono incredibilmente fortunato perché posso contare sul mio datore di lavoro, Carlo Colferai, che è anche il mio principale partner e sponsor. Grazie al suo sostegno, posso proseguire la mia passione e dedicare 4-5 mesi all’anno al rally».

Quali gare hai in programma? Ti sei posto degli obiettivi nel mondo del rally per il futuro?
«Ho in programma di partecipare al rally di Sanremo, che è parte del campionato italiano, e in novembre disputerò l’ultima gara, il rally di Città di Schio. Il prossimo anno, l’idea è di competere nel campionato italiano a livello assoluto».

Galleria Immagini

Acegli l’area tematica che più ti interessa oppure clicca sulla casa per ritornare alla Pagina Principale del sito.