800 038 499

Numero Verde gratuito

Email

info@ilveses.com

Museo della Bicicletta

Gestione assegnata ancora a Isoipse

Museo della Bicicletta

Gestione assegnata ancora a Isoipse

Banchetti informativi in occasione dei principali appuntamenti ciclistici svolti in provincia, come ad esempio Giro d’Italia e Sportful Dolomiti Race. E ancora, un incremento dell’interattività dell’esposizione e anche una riconfigurazione della stessa, così da renderla più facile da visitare.

L’amministrazione comunale di Cesiomaggiore ha confermato l’affidamento della gestione del Museo della Bicicletta “Toni Bevilacqua” all’associazione Isoipse, dando così modo a quest’ultima di proseguire i progetti di potenziamento della visibilità della struttura, aperta fino a ottobre tutti i sabati e domeniche dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 15 alle 18. A proposito, sono disponibili aperture straordinarie su richiesta, a favore di gruppi, scolaresche ed eventuali comitive dei Centri estivi così diffusi in queste settimane.

«Per noi è motivo d’orgoglio essere stati scelti per continuare a gestire questo Museo, il quale ha preso vita grazie alla collezione privata di Sergio Sanvido», spiega Valentina De Marchi dell’associazione Isoipse. «Abbiamo deciso di effettuare un ulteriore sforzo a livello promozionale, perché riteniamo sia necessario far conoscere sempre a più persone questo piccolo gioiello della provincia di Belluno, situato nel paese delle due ruote. Ad esempio, il 3 giugno abbiamo avuto una ribalta nazionale grazie a una trasmissione di Rai Scuola (canale 57), in occasione della giornata mondiale della bicicletta».

Come detto, il Museo della Bicicletta è stato presente anche al Giro d’Italia con una mostra allestita insieme al Comune di Alpago e attraverso alcuni eventi di lancio. Idem dicasi a metà giugno alla Sportful Dolomiti Race, insieme all’Unione ciclistica Foen e agli organizzatori della ciclostorica Sanvido Classic. «Ora, in collaborazione con l’amministrazione comunale, aspettiamo la Settimana del ciclismo, in calendario come un anno fa nella seconda parte di agosto». Novità, dicevamo, riguardano anche gli allestimenti. «Dei cambiamenti li abbiamo apportati», sottolinea De Marchi. «In particolare, la collezione esposta è stata in parte sfoltita così da migliorare l’attenta osservazione di biciclette, maglie e altri oggetti legati al mondo delle due ruote».

Non più una novità ma una piacevole riconferma è la presenza di un maxi schermo, attraverso il quale vengono trasmesse le grandi manifestazioni ciclistiche. «Vedere le competizioni tutti assieme, circondati dai cimeli e dall’energia che trasmette questo luogo è un qualcosa di unico.

Durante gli altri giorni invece, è disponibile un video dove il protagonista è Sergio Sanvido, il papà della collezione». Sino alla chiusura dell’anno scolastico, non sono mancate inoltre le iniziative rivolte alle scuole, tra gare di orienteering per le vie di Cesiomaggiore – da anni tutte ribattezzate con i nomi dei campioni del passato – e proposte multimediali.

BIGLIETTO D’INGRESSO.
Da questo 2024, l’amministrazione comunale ha scelto d’accordo con Isoipse di reintrodurre un simbolico biglietto di ingresso del valore di 2 euro, attraverso il quale garantire alla struttura quel minimo di entrate attraverso le quali coprire le spese vive. Non mancano una serie di riduzioni a 1.50 euro: pagano meno i gruppi di almeno 10 persone. Infine, vi sono delle gratuità valide per under 18, over 65, scolaresche, persone con disabilità e tutti i residenti nel comune cesiolino. Il Museo è collocato sopra la scuola elementare.

Galleria Immagini

Acegli l’area tematica che più ti interessa oppure clicca sulla casa per ritornare alla Pagina Principale del sito.

Questo articolo sarà disponibile per la lettura online a partire da

31/07/2024

VUOI LEGGERLO SUBITO?

Corri in edicola ad acquistare l’ultimo numero de “il Veses”