800 038 499

Numero Verde gratuito

Email

info@ilveses.com

L’insediamento di mezza montagna

La frazione di Montagne a Cesiomaggiore

L’insediamento di mezza montagna

La frazione di Montagne a Cesiomaggiore

Il paese di Montagne a Cesiomaggiore, per gli accessi ripidi e articolati, per l’insediamento su uno sperone roccioso, per la posizione panoramica, è un abitato di grande fascino e bellezza. Montagne si trova in quella fascia altimetrica e insediativa che viene definita di ‘mezza montagna’, il territorio dove un tempo si svolgeva la vita del montanaro, a metà strada fra il fondovalle – con i centri di scambio e le strade principali – i pascoli d’altura e le cenge alpine. La particolarità di questo paese è il suo insediarsi su uno sperone roccioso, composto da una formazione particolare, la Scaglia rossa, ampiamente utilizzata nelle costruzioni dei vari manufatti: da qui deriva un’unità coloristica d’insieme e un dialogo con l’ambiente chiaramente visibili e percepibili.

Montagne presenta un’interessante varietà di case rurali, nate per la convivenza dell’uomo con gli animali e dotate quindi di spazi agricoli come la stalla e il fienile che oggi, nella maggior parte dei casi, sono state riconvertite in spazi abitativi. La tipologia predominante è quella della casa ‘alla feltrina’, caratterizzata da collegamenti esterni fra i diversi livelli: essi venivano realizzati tramite scale e ballatoi in legno, posizionati sulle facciate più esposte al sole, e fungevano non solo da percorsi di collegamento fra le stanze, ma anche da spazi per l’essiccazione dei prodotti agricoli. L’abbondante utilizzo della Scaglia rossa per gli elementi in pietra conferisce ai manufatti una tinta calda che li rende attraenti e integrati con il luogo, tanto da sembrare quasi che il costruito sia una naturale prosecuzione del terreno. Quest’impressione è completata dalla presenza di numerosi terrazzamenti realizzati in pietra a secco per addomesticare la pendenza, per tracciare le strade, per ricavare cortili, orti e giardini. L’uso vario e diffuso, quindi, della Scaglia rossa non solo per i volumi abitativi ma anche per le modellazioni del terreno conferisce omogeneità all’insieme, con l’ effetto finale di un organismo unitario ben integrato con il paesaggio.
All’ampio utilizzo della pietra fa da contraltare le presenza di numerosi ballatoi in legno alla feltrina (piòi) orientati a meridione, la cui ripetizione crea sulle facciate un apprezzabile contrasto fra la monoliticità dei blocchi edilizi e la leggerezza dei manufatti in legno, oltre che un interessante gioco di luci ed ombre.
Per chiunque arrivi a Montagne dalla strada principale, a valle dell’abitato, questi aspetti si presentano in tutta la loro limpida bellezza mano a mano che si sale verso il centro del paese. Montagne, inoltre, presenta un paesaggio agricolo ricco e variegato, composto da piccoli orti a conduzione familiare, nuovi frutteti frammisti ad alberi da frutto più antichi, esperimenti di nuove coltivazioni, animali domestici da cortile, sentieri e strade di collegamento con i prati stabili e il bosco.

Tutto questo è strettamente interconnesso con l’insediamento: spesso troviamo infatti uno o più di questi elementi fra le case o lungo le strade di collegamento interno, creando un paesaggio vissuto e curato, che ben trasmette l’essenza e l’estetica del vivere sulle terre in pendenza.

Galleria Immagini

Acegli l’area tematica che più ti interessa oppure clicca sulla casa per ritornare alla Pagina Principale del sito.