800 038 499

Numero Verde gratuito

Email

info@ilveses.com

LIDAP

al via i gruppi di auto-mutuo aiuto contro i disturbi d'ansia

LIDAP

al via i gruppi di auto-mutuo aiuto contro i disturbi d'ansia

Andare oltre la trappola del panico per ritrovare la vita. È questo il motto di Lidap odv (Lega italiana contro i disturbi d’ansia, d’agorafobia e da attacchi di panico) che da poco ha una sua sezione anche nel Bellunese grazie al coordinamento di Marco Carbone.

Lo scopo dell’associazione è, attraverso la costituzione di gruppi di auto/mutuo aiuto, dare vita a momenti d’incontro tra persone che vivono lo stesso disagio e che vogliono evitare il destino di una “vita da pazienti”. Le attività dell’associazione, inoltre, consentono di dare visibilità ed ottenere il riconoscimento degli attacchi di panico, dei disturbi d’ansia e delle fobie, a livello sanitario ed istituzionale, ma vogliono anche essere momento di raccolta di informazioni, di studio e divulgazione delle diverse letture e approcci al disturbo da attacchi di panico (Dap) e delle esperienze e possibilità terapeutiche esistenti sul disturbo.

«Da poco è possibile iscriversi anche a Belluno ai Gruppi auto/mutuo aiuto – spiega Carbone. Agli incontri verrà applicata una metodologia formalmente riconosciuta con valenza terapeutica dall’Organizzazione mondiale della sanità. Lidap è una realtà che è presente da più di trent’anni in Italia, ma mancava nel Bellunese dove invece vi è richiesta, considerato anche il buon numero di partecipanti che hanno preso parte ai primi incontri. Si tratta di persone che condividono il problema in un clima generale di accettazione e valorizzazione delle differenze dove vincono la sospensione del giudizio e la garanzia di riservatezza».

Entrare a far parte di un gruppo Ama significa offrire a se stessi la possibilità di andare oltre il disagio per acquisire una percezione più autentica di sé. Ciò rafforza l’autostima e la sicurezza emotiva e produce benessere e capacità di trovare nuove soluzioni ai propri problemi.

L’attività della Lidap nazionale, ripresa anche nel contesto bellunese, prevede di far incontrare e offrire sostegno a chi soffre di Dap (in questo periodo alcuni disturbi sono dovuti anche alla pandemia) attraverso diversi sistemi. Tra questi, oltre ai gruppi Ama già citati, vi sono anche ascolto telefonico e attraverso e-mail, promozione di informazioni corrette tramite sito (www.lidap.it) e pagina Facebook (Lidap odv), momenti informativi e di prevenzione per i cittadini.

Per informazioni e iscrizioni per il bellunese chiamare il 3760044453 o scrivere a lidapbelluno@gmail.com

Galleria Immagini

Acegli l’area tematica che più ti interessa oppure clicca sulla casa per ritornare alla Pagina Principale del sito.