800 038 499

Numero Verde gratuito

Email

info@ilveses.com

La rivincita della scrivania

tutto ciò che ti serve, dove ti serve!

La rivincita della scrivania

tutto ciò che ti serve, dove ti serve!

H

ai mai trascorso ore a cercare qualcosa in ufficio? Circa la metà degli impiegati archivia in modo errato o perde dei documenti importanti, ma spesso la perdita maggiore è rappresentata dal tempo impiegato per cercarli quando servono. Indagini statistiche affermano che il tempo impiegato per cercare documenti e incartamenti vari sul posto di lavoro equivale a circa una settimana di lavoro all’anno per ogni dipendente, con una notevole perdita di produttività!

E tu come ti senti la mattina di fronte alla tua scrivania? Ti fa venire voglia di metterti al lavoro oppure, guardando le pile di fogli e la gran confusione, preferiresti scappare via?

Quando si parla di produttività, si tende spesso a considerare risorse come il tempo, la concentrazione, la motivazione, mentre lo spazio viene messo in secondo piano. Ma lo spazio è la prima realtà con cui ci confrontiamo nella nostra giornata lavorativa e, se mal gestito, può condizionare anche le altre risorse.

Una scrivania disordinata e disorganizzata genera stress, ansia e demotivazione e in mezzo al caos anche la nostra capacità di prendere decisioni si riduce.

Quindi lo spazio influisce sulle nostre emozioni e condiziona le nostre prestazioni: liberare la scrivania significa alleggerire la mente e lavorare con più serenità e chiarezza.

ECCO 7 CONSIGLI PER 

UNO SPAZIO DI LAVORO IDEALE

1.  

Fai ordine – Svuota la tua scrivania e approfitta per fare una pulizia approfondita.

2.  

Procedi per categorie – Il metodo KonMari® individua queste categorie: libri, documenti, oggetti misti e ricordi. È necessario procedere con una categoria alla volta, iniziando con la categoria più semplice.

3.  

Elimina ciò che non serve – La prima cosa da fare è eliminare le cose rotte e inutili. Individua tra gli oggetti solo quelli che ti servono davvero.

4.  

Tieni a portata di mano ciò che usi maggiormente – Considera la frequenza con cui usi certi oggetti, assicurati che siano di facile accesso e sistemali in ordine di importanza. Tieni sulla scrivania solo quello che ti serve davvero e lasciala più libera possibile.

5.  

L’armadio per gli articoli che usi di meno – Tutto quello che decidi di conservare, ma che usi più raramente, può essere sistemato in un armadio.

6.  

Un solo punto di raccolta – È importante avere un solo posto fisico e un solo posto virtuale dove far convergere tutte le cose in arrivo: ciò aiuta l’attenzione e l’elaborazione degli input ed evita disordine e confusione.

7.  

Una scrivania gioiosa – La concentrazione e la motivazione possono essere stimolate da un ambiente bello e gioioso. Qualche oggetto personale porterà gioia alla postazione di lavoro. Puoi personalizzare un tappetino per il mouse con la foto dei tuoi figli o con un paesaggio e se ami le piante puoi posizionarne una accanto al monitor. 

Ed ecco alcune semplici abitudini per mantenere l’ordine ottenuto!

• Usa delle etichette sui raccoglitori e sulle cartelline per individuare facilmente il contenuto dei vari documenti.

• Abituati a riporre le cose al loro posto dopo averle usate, altrimenti riprenderai il vizio di lasciarli sulla scrivania.

• Alla fine di ogni giornata dedica cinque minuti per mettere in ordine la scrivania e lo spazio di lavoro, in modo da evitare che il caos possa velocemente riformarsi e per cominciare il giorno seguente con nuova energia.

• E quando inizia la scuola? Dà qualche consiglio ai tuoi figli perché possano studiare in un ambiente più stimolante. 

Ho visto molti ragazzi disertare la loro scrivania troppo disordinata! Ricorda che il disordine distrae e disturba anche la loro concentrazione.

Buon riordino! 

Galleria Immagini

Acegli l’area tematica che più ti interessa oppure clicca sulla casa per ritornare alla Pagina Principale del sito.