800 038 499

Numero Verde gratuito

Email

info@ilveses.com

La rinascita di Orsera in Val Canzoi

La volontà è di partire a settembre, intanto prosegue la gestione

La rinascita di Orsera in Val Canzoi

La volontà è di partire a settembre, intanto prosegue la gestione

Passerà l’estate ma, in periodo autunnale, Orsera dovrebbe iniziare una fase di restyling grazie a importanti lavori di riqualificazione per lo storico stabile, che risale a fine Ottocento. Nel frattempo sarà riaperta, con notevoli migliorie, la casetta accessibile all’ingresso e proseguirà la gestione primaverile ed estiva del punto di ristoro grazie alla presenza ormai consolidata di Geky e Gabriella De Bastiani. Ma andiamo con ordine.

Prima tappa sarà la “messa a nuovo” della casetta accessibile e delle pertinenze, biglietto da visita per quello che il sindaco di Cesiomaggiore Carlo Zanella definisce «il giardino della Val Canzoi», e che sarà pronta già per fine aprile o al massimo per l’inizio di maggio. «Abbiamo proceduto, durante la stagione invernale, a disboscare l’area antistante la casetta accessibile e ora una ditta specializzata rimuoverà il cippato per adibilirla ad area attrezzata», spiega il primo cittadino. «Abbiamo predisposto per i prossimi mesi gli arredi esterni alla casetta, con panche e tavoli per le soste, area verde con giardino e parcheggio – essendo l’area raggiungibile con i mezzi e anche da chi ha disabilità motorie – e affidato i lavori per gli ultimi corpi illuminanti, oltre che avere previsto una fornitura interna per garatire accessibilità».

Per la struttura vera e propria di Orsera invece si procede, invece, per step e le tempistiche per la partenza sono quelle di inizio autunno, appena ultimata la stagione. «Proseguiremo con la procedura per gara d’appalto per l’affido della ristrutturazone», illustra ancora Zanella. «C’è già un progetto, poi seguiranno le analisi strutturali da parte di professionisti e il tutto passerà alla Soprintendenza per la parte paesaggisitca. La volontà è quella di riuscire ad appaltare già per settembre e se, i costi dell’edilizia si saranno leggermente abbassati, di partire subito con i lavori».

Importanti le risorse impegnate: 1 milione e 200 mila euro provenienti dal Fondo comuni di confine di area vasta che, unitamente al contributo del Ministero per la riqualificazione di immobili comunali, consentiranno decisivi investimenti strutturali e tecnici di ripristino dello stabile esistente. La riqualificazione prevede l’ottimizzazione degli spazi interni con l’allestimento di idonea e più ampia sala da pranzo, il rifacimento dei servizi, la creazione di un locale da adibire a bar, un ascensore per garantire accessibilità, e al piano superiore una camerata sullo stile dei rifugi alpini, con separè e bagni in comune, e anche due mini alloggi con bagno interno.

«L’ambizione è quella di fare diventare Orsera un punto di riferimento e di sosta per qualche giorno per il turista oltre che fungere da importante collegamento con il Rifugio Boz e Malga Erera o con altre mete vicine», conclude il sindaco.

Intanto si attende la riapertura del punto ristoro per il periodo pasquale, meteo permettendo.

Galleria Immagini

Acegli l’area tematica che più ti interessa oppure clicca sulla casa per ritornare alla Pagina Principale del sito.