800 038 499

Numero Verde gratuito

Email

info@ilveses.com

La Birra Bellluno

e gli altri birrifici bellunesi dimenticati

La Birra Bellluno

e gli altri birrifici bellunesi dimenticati

Vi fu un tempo in cui nella provincia di Belluno erano presenti numerosi birrifici tra cui quello di Longarone e di Alleghe – di cui abbiamo parlato nei numeri di febbraio e marzo – e lo storico Pedavena, che proprio quest’anno compie il suo 125°anniversario e che nasce a Forno di Canale (ora Canale d’Agordo) nello stabile di un ex birrificio artigianale: il Zanini.

Dalle nostre ricerche abbiamo scoperto anche i birrifici Facciotto e Marchioni entrambi di Agordo (entrambi datati 1890-1901), il Zandomenego di Belluno (1890-1895), il Finazzer di Livinallongo (1878-1918) e il De Toni & Co. di Rocca Pietore (1925-1932). Purtroppo, visto il tempo trascorso, di loro sappiamo solo questo ma della Birra Belluno dei f.lli Miana abbiamo invece trovato informazioni, documenti e oggetti legati alla loro attività. Vi presentiamo il nostro lavoro non prima di aver ringraziato Nicola Boschetti (amministratore della pagina Facebook “Belluno e la sua storia”) e tutti coloro che ci hanno aiutato in questa ricerca.
Sappiamo che, come la Pedavena dei f.lli Luciani, anche la Belluno dei f.lli Miana nascono a Forno di Canale; entrambi i cognomi sono infatti agordini. La qualità del suo lavoro è riconosciuta dal Premio con Medaglia d’Argento all’Esposizione Internazionale di Milano del 1906 e la presenza di bottiglie della ditta nel mercato del collezionismo lascia intendere che fosse abbastanza diffusa.

Annessa al birrificio doveva esserci una birreria perché diversi bellunesi ricordano di essersi seduti ai loro tavolini esterni.

La dott.ssa Monica Sandi dell’Ufficio Cultura e Turismo, Orientamento al lavoro e alle professioni territoriali della Camera di commercio di Treviso e Belluno che ringraziamo, ci ha fornito le seguenti notizie e documenti.

Il nome di “Miana Fermo fu Giuseppe – fabbrica birra” è presente nella Lista generale degli Elettori Commerciali per l’anno 1913 della Camera di Commercio e Industria di Belluno al n° 140 della V. Sezione elettorale di Belluno – Comune di Belluno.

Miana Fermo fu Giuseppe è presente nel Registro delle Ditte – elenco delle denunce presentate a tutto il 30 novembre 1928 – VII edito dall’Ufficio Provinciale dell’economia Belluno, numero d’ordine 380 del Registro 1856; la qualità dell’esercizio è dichiarata come “Birra, vino, liquori” (segue nell’ordine Miana Maria ved. Battocchio, detentrice di una trattoria, bar).

Non appare, invece, nell’Elenco delle ditte industriali e commerciali del 30 giugno 1932 edito dal Consiglio e ufficio provinciale dell’economia corporativa di Belluno né come produttore né come rivenditore. Appare, tuttavia, Miana Ginevra fu Federico, commerciante di birra a Forno di Canale (oggi Canale d’Agordo), n° iscrizione 5750.

Molti i faldoni che raccolgono la documentazione di ricostituzione degli archivi del primo dopoguerra; dei veri e propri documenti storici!

Galleria Immagini

Acegli l’area tematica che più ti interessa oppure clicca sulla casa per ritornare alla Pagina Principale del sito.