800 038 499

Numero Verde gratuito

Email

info@ilveses.com

Indian Village Festival

danze, suoni, colori dei nativi americani

Indian Village Festival

danze, suoni, colori dei nativi americani

A Valmorel, sabato 3 (dalle ore 21) e domenica 4 agosto (dalle ore 18) ritorna l’Indian Village Festival, un evento straordinario, un viaggio attraverso la cultura e la storia dei Nativi del Nord America. Organizzato dall’associazione culturale Indian Village, propone due serate di musica, danze tribali workshop interattivi e racconti di tradizioni e leggende.

Ci troviamo nel cortile di quel luogo magico che è il Museo, che ospita una ricca collezione di reperti storici e culturali del mondo dei Nativi Americani. Il festival accoglie ospiti stimati come Amber Saunders, della Nazione Tuscarora, che ha dedicato la sua vita alla preservazione della sua cultura attraverso la danza. Presenterà, indossando abiti tradizionali e un lungo scialle colorato, la danza della farfalla, detta anche fancy dance femminile, che rappresenta il passaggio dall’adolescenza all’età adulta.
Danzerà, inoltre, la smoke dance, o danza del fumo, che le donne facevano attorno ai focolari all’interno delle lunghe case di tronchi e cortecce nelle lunghe notti invernali. Le danzatrici, attraverso la danza, guidavano il fumo verso l’alto, come un messaggio al Creatore.

Anche Deneshia Smith danzerà e parlerà del territorio, della lingua e della storia della grande nazione Sioux, mentre Henry Mekseree, 18 anni, farà una dimostrazione della danza tradizionale degli uomini: nel passato, al ritorno da una battuta di caccia o da una battaglia, essi riunivano la comunità e raccontavano le loro gesta, non con il racconto orale, ma attraverso la danza. Jim Sawgrass, appartenente alla tribu Creek, più volte ospite di Alessandro Ragana, fondatore e presidente dell’associazione e gestore del Museo, presenterà una serie di dimostrazioni e seminari, offrendo ai visitatori un’occasione unica per conoscere la vita quotidiana, le abilità di sopravvivenza, l’arte, la musica e la spiritualità dei Nativi Americani.

Guest star del festival è Antonio Onorato, chitarrista e compositore, uno dei pochi italiani ad aver tenuto un proprio concerto al Blue Note di New York, tempio storico del jazz internazionale. Appassionato della cultura dei nativi, presenterà il suo ultimo album “Lakota blues”, vero omaggio alla musica Lakota. Da non perdere la visita al Museo, alle ore 10 di entrambe le giornate, guidati dalla competenza delle dottoresse Sandra e Flavia Busatta, grandi esperte del mondo degli Indiani d’America.

Possiamo ben affermare che, nella splendida cornice di Valmorel, prenderà vita un’esperienza di due giorni completamente immersiva fatta di danze, suoni, colori; un viaggio emozionale carico di vibrazioni positive e di bellezza. Per prenotazioni: 3295361538 – info@indianvillage.it

Galleria Immagini

Acegli l’area tematica che più ti interessa oppure clicca sulla casa per ritornare alla Pagina Principale del sito.

Questo articolo sarà disponibile per la lettura online a partire da

31/07/2024

VUOI LEGGERLO SUBITO?

Corri in edicola ad acquistare l’ultimo numero de “il Veses”