800 038 499

Numero Verde gratuito

Email

info@ilveses.com

Inclusione tra i banchi

Laboratori per chi ha difficoltà di apprendimento

Inclusione tra i banchi

Laboratori per chi ha difficoltà di apprendimento

Una società inclusiva si forma proprio a partire dalla scuola: è tra i banchi che i cittadini del futuro trovano i primi strumenti per esercitare la partecipazione e per essere inclusi e inclusivi all’interno della propria comunità di appartenenza, e non solo! Questa importante iniziativa in Valbelluna è una bella risposta ai bisogni emergenti della società odierna, a sostegno delle famiglie bellunesi. Infatti, anche per l’anno scolastico 2023-2024, l’amministrazione Comunale di Borgo Valbelluna ha deciso di riproporre i laboratori di supporto pomeridiano allo studio rivolti agli alunni delle Scuole Secondarie di Primo Grado di Trichiana, Mel e Lentiai che rientrano nel quadro di D.S.A. – Disturbo Specifico dell’Apprendimento o B.E.S. – Bisogno Educativo Speciale.

Il servizio è già attivo dalla metà del mese di dicembre. Per gli alunni di Mel e Lentiai i laboratori si svolgeranno nella sede del Municipio di Lentiai ogni lunedì e mercoledì pomeriggio, fino alla data di mercoledì̀ 29 maggio 2024. A Trichiana le attività si svolgeranno invece nelle giornate di martedì e giovedì e avranno luogo nella sede dell’Istituto scolastico locale, con termine sempre a fine maggio. L’offerta formativa e di supporto sarà per piccoli gruppi di 3-5 ragazzi e ragazze con un educatore dedicato e una programmazione di attività specifiche della durata di tre ore per ogni incontro. Inoltre, l’Amministrazione Comunale ha deliberato di non prevedere costi a carico delle famiglie. L’iniziativa è stata avviata grazie a un bando promosso da Fondazione Cariverona, che ha finanziato la progettualità nel 2019 con un contributo iniziale, e che poi, vista la grande utilità per i ragazzi e per le famiglie, il Comune ha deciso di far proseguire a proprio carico, per un importo di circa 24mila euro.

I servizi educativi e formativi previsti hanno l’obiettivo di promuovere una progettualità rivolta alle famiglie, con un focus soprattutto sul sostegno allo studio di ragazzi che necessitano un accompagnamento nella rielaborazione di quanto appreso durante le lezioni scolastiche ordinarie. Lo stretto rapporto tra educatore e studenti – un professionista ogni quattro discenti – permette un supporto personalizzato e focalizzato su obiettivi individuali, i quali mirino a promuovere il raggiungimento dell’autonomia nel processo di apprendimento e studio, la promozione delle capacità personali, di socializzazione e integrazione tra studenti, il sostegno e lo sviluppo dell’autostima.

Questo servizio si è dimostrato particolarmente utile nel permettere ai ragazzi con difficoltà di apprendimento di rimanere al passo con i compagni, ed è stato davvero apprezzato dalle famiglie. «Siamo davvero soddisfatti dei risultati che questi laboratori hanno portano negli anni, in termini di sostegno allo studio e integrazione dei ragazzi. Questo è il quarto anno di attivazione e lo riteniamo un importante investimento a sostegno delle famiglie proprio in questo momento in cui si sta tanto parlando delle difficoltà di apprendimento dei giovani» afferma l’assessore al sociale del Comune di Borgo Valbelluna Marilisa Corso.

«Come assessore devo ringraziare gli Istituti scolastici che ci supportano nell’individuazione dei ragazzi, nella raccolta delle iscrizioni e nella messa a disposizione di spazi adeguati; e un ringraziamento speciale va alle assistenti sociali del Comune che curano l’organizzazione del progetto» continua l’assessore. «Nei laboratori di supporto allo studio vediamo un grande investimento per il futuro dei nostri giovani ragazzi, perché l’apprendimento possa essere la chiave per sconfiggere l’emarginazione e i pregiudizi e un modo per aprire le porte di un mondo complesso ma meno difficile.»

Galleria Immagini

Acegli l’area tematica che più ti interessa oppure clicca sulla casa per ritornare alla Pagina Principale del sito.