800 038 499

Numero Verde gratuito

Email

info@ilveses.com

In volo nei cieli d’Europa

Andrea Troian, sospirolese e pilota di linea

In volo nei cieli d’Europa

Andrea Troian, sospirolese e pilota di linea

N

ella famiglia Troian la passione per gli aerei si trasmette di generazione in generazione, ed è Andrea, giovane sospirolese classe 1998, ad aver portato avanti questa dedizione: da alcuni mesi è diventato, infatti, pilota professionista per la compagnia aerea irlandese Ryanair. 

La passione per il volo, racconta Andrea, lo accompagna da quando era bambino e il nonno Aldo lavorava alla costruzione di velivoli nella sua casa a Col Molin. Fin dall’infanzia è stato circondato dall’entusiasmo per gli aerei e in casa ha respirato le emozioni che il volo può regalare, grazie anche al fatto che il padre Fabio era pilota privato. Il ragazzo non ha mai abbandonato questa fascinazione e questo radicato interesse che dai voli nei cieli bellunesi lo hanno portato a pilotare gli aerei in tutta Europa. 

La formazione

Andrea spiega come costruire una carriera in quest’ambito sia piuttosto impegnativo e richieda un iter di formazione lungo, che si compone di numerosi gradini: alla fine di tale percorso si può conseguire la licenza di pilota commerciale, quella che permette di trasportare civili sui voli di linea. Sono necessarie non solo molte ore di studio e di pratica di volo ma anche la disponibilità a frequentare corsi in diverse zone d’Italia e del mondo. Così Andrea, dopo il liceo, si è iscritto alla scuola di volo a Bergamo, dove ha conseguito in un primo momento la licenza di pilota privato. A giugno 2019 ha deciso di proseguire la formazione frequentando i corsi per diventare pilota di linea: agli studenti è richiesto di seguire numerosi corsi teorici, oltre che ad esercitarsi nella pratica di volo per circa 200 ore. Tra le lezioni teoriche previste vi sono una varietà di materie che spaziano dalla conoscenza della strumentazione di bordo e dei sistemi e impianti dell’aereo, alla legislazione che regola il settore, fino alla meteorologia. Gli studenti sono poi tenuti a sapersi destreggiare con una varietà di velivoli, sia mono che bimotori, ed acquisiscono pratica anche con aeroplani acrobatici. 

L’impegno richiesto da questa formazione è molto, e paragonabile a quello di un corso universitario: i corsi e gli esami, infatti, devono essere frequentati e sostenuti in circa due anni e mezzo. La fatica viene però presto ricompensata da importanti soddisfazioni: dopo la licenza di pilota commerciale, Andrea è stato presto ingaggiato dalla compagnia aerea Ryanair. Presso di loro, ha svolto un ulteriore periodo di formazione di alcuni mesi in Inghilterra, dove ha potuto esercitarsi sui velivoli in uso alla compagnia. 

Il primo volo

Infine, dopo più di tre anni di studio e pratica, Andrea ha potuto finalmente pilotare il suo primo volo, una data che è impossibile da dimenticare: lo scorso 17 marzo è stato lui a condurre il volo da Pisa a Palermo. 

Andrea racconta la sua giornata tipo come pilota di linea, che contempla quattro voli, con ritorno sempre all’aeroporto dove i piloti hanno base, e con turni di lavoro possono durare fino alle 12 ore. I piloti alternano poi cinque giorni lavorativi a quattro di riposo. La vita del pilota di aerei civile si svolge in un ambiente internazionale, il comandante e il primo ufficiale in cabina di pilotaggio comunicano in inglese.  

Così, la passione che Andrea aveva fin da bambino per il volo lo ha portato a fare di essa un lavoro: quando però non è impegnato per lavoro in giro per l’Europa con Ryanair, al giovane sospirolese piace tornare a casa dove lo aspetta l’aeroplano che gli ha costruito sapientemente nonno Aldo. 

Galleria Immagini

Acegli l’area tematica che più ti interessa oppure clicca sulla casa per ritornare alla Pagina Principale del sito.