800 038 499

Numero Verde gratuito

Email

info@ilveses.com

IN STRADA per SALVARE GLI ANFIBI

volontariato a tutela della biodiversità

IN STRADA per SALVARE GLI ANFIBI

volontariato a tutela della biodiversità

I volontari e le volontarie del Gruppo SalvAnfibi Molinello – come ogni anno – si sono messi all’opera per salvare gli anfibi da una quasi certa morte sulle strade bellunesi, che li porterebbe a una grossa diminuzione di numero. Immancabile a partire dal mese di febbraio la presenza del gruppo a lato strada, che attraverso il posizionamento di reti e barriere protettive si adopera per tutelare rane, rospi e tritoni e altri anfibi durante la stagione migratoria, che ha inizio nel mese di marzo e si conclude intorno a metà maggio.

Ogni anno sono migliaia gli esemplari che partono dai boschi sopra Molinello e scendono verso le pozze del fiume Piave per deporre le uova e poi tornano indietro verso il bosco, diventando così estremamente vulnerabili a causa della strada che si trova nel mezzo. Le barriere e le reti, posizionate a Molinello di Lentiai, hanno l’obiettivo di convogliare migliaia di animali nei sottopassaggi – non di bloccarli -, rendendo inaccessibile la pericolosa carreggiata. In questo modo, gli anfibi potranno raggiungere in sicurezza le pozze d’acqua dove riprodursi, evitando di essere schiacciati dalle auto.

Il Gruppo
Il Gruppo SalvAnfibi Molinello nasce nel 2017 per tutelare gli anfibi dai pericoli della strada provinciale 1 bis in zona Molinello a Lentiai, con il supporto dell’amministrazione comunale di allora per l’acquisto dei materiali. «Ogni primavera c’era un tappeto di anfibi morti sulla strada» spiega Isabella Paganin, portavoce del gruppo. «Con un annuncio sul giornale abbiamo trovato altri volontari e chiesto il supporto all’amministrazione.» Ad oggi, anche l’attuale amministrazione comunale di Borgo Valbelluna si è sempre dimostrata disponibile a contribuire con del materiale utile ad aumentare la lunghezza delle barriere.

I volontari installano e rimuovono le protezioni ogni anno e, durante le serate particolarmente umide o piovose, spostano gli animali a mano muniti di giubbotto catarifrangente, torcia frontale e torcia a mano, vestiti impermeabili, guanti e secchi. «Il tratto di strada che devono percorrere gli anfibi è molto lungo, sono 500 metri andata e altrettanti al ritorno, per un totale di 1 km. I due sottopassi esistenti sono laterali e quindi insufficienti per il passaggio degli esemplari perché molto distanti tra loro. Spesso, li troviamo nella parte centrale che cercano di scavare sotto le barriere o di arrampicarsi sulle reti. Per questo motivo ci turniamo per spostarli anche a mano.»

Il ruolo dei volontari è prezioso anche in un’ottica di controllo e monitoraggio degli anfibi presenti e dei loro spostamenti, osservandone numero, sesso, specie e cercando di raccogliere più dati possibile. Tra gli esemplari mappati si possono trovare qualche salamandra pezzata, molti rospi comuni e rane temporarie, qualche rospo smeraldino, il tritone crestato e il tritone punteggiato, l’ululone dal ventre giallo e qualche raganella. Una ricchezza di specie molto grande che va tutelata e preservata. Gli anfibi sono infatti in diminuzione per diverse cause, tra le quali la perdita del loro habitat per l’eccessiva cementificazione, inquinamento e pesticidi, la presenza di strade nei loro tratti migratori, i cambiamenti climatici e i lunghi periodi caldi e siccitosi. Questi animali così delicati sono parte integrante dell’ecosistema e dell’equilibrio biologico locale. Essi sono indice di biodiversità: oltre al salvataggio di un animale indifeso, l’azione dei volontari è importantissima in un’ottica di tutela della ricchezza di un territorio, della sua popolazione e del suo ambiente.

Inoltre, ogni anno il Gruppo, insieme al Gruppo Natura Lentiai, le No Plastic Girls e agli Ecovolontari Unione Montana Feltrina, organizza una giornata ecologica per ripulire quel tratto di strada dai purtroppo numerosi rifiuti gettati dagli automobilisti.

Il gruppo è sempre alla ricerca di nuovi volontari. Se volete dare una mano, scrivete una mail a salvanfibimolinello@gmail.com

Galleria Immagini

Acegli l’area tematica che più ti interessa oppure clicca sulla casa per ritornare alla Pagina Principale del sito.