800 038 499

Numero Verde gratuito

Email

info@ilveses.com

Il treno è tornato

Nuovo look per la stazione S. Giustina-Cesio

Il treno è tornato

Nuovo look per la stazione S. Giustina-Cesio

Il 13 dicembre scorso è ritornato a circolare il treno sulla linea Feltre-Belluno, dopo più di un anno di intensi lavori di manutenzione straordinaria alla rete. Dal disboscamento e taglio delle piante infestanti ad opere di consolidamento di alcuni tratti delle massicciate, dalla manutenzione delle parti tecniche dei binari fino al rifacimento della parte esterna della stazione ferroviaria. Quest’ultima è la più evidente novità dei lavori eseguiti. I nuovi utenti potranno beneficiare della nuova ristrutturazione della fermata ferroviaria, dal sottopasso scavato per raggiungere il binario 2 – un tunnel molto luminoso realizzato con elementi moderni e belli – alle banchine rialzate, alla illuminazione, al grande decoro generale.

STAZIONI FERROVIARIE: HUB DEL FUTURO
È un intervento inserito nel grande progetto di FFSS Stazioni ferroviarie: hub del futuro, che sta coinvolgendo mille stazioni della rete ferroviaria nazionale. Il progetto prevede la ristrutturazione soprattutto delle stazioni minori, nelle quali FFSS punta a dare un nuovo volto al servizio basato su due punti di attenzione: l’accessibilità e la multi-modalità.

“Le stazioni ferroviarie saranno il cuore delle smart city del futuro, grazie a design che favoriscono accessibilità (innalzamento delle banchine d’accesso ai treni) e multi-modalità. Saranno hub multi-servizi, luoghi della mobilità integrata e sostenibile non più concepiti come meri luoghi di transito, di arrivo e partenza dei viaggiatori, ma come poli che esprimono valore culturale, sociale ed economico a basso impatto ambientale. Punto di forza rimane l’offerta di servizi, legati alla mobilità e non solo, in linea con le esigenze delle persone che ogni giorno scelgono di utilizzare per i propri spostamenti modalità di trasporto sempre più sostenibili ed efficienti. L’integrazione tra infrastrutture fisiche e sistemi tecnologici innovativi facilita infatti l’erogazione di nuovi e più completi servizi, rendendo tutta l’area della stazione un punto di riferimento per le persone, un esempio di armonizzazione tra tecnologia, sostenibilità ed estetica.

La nuova visione, che vede al centro i bisogni delle persone, mira a rendere stazioni e aree circostanti più sicure e piacevoli e ha vari obiettivi tra cui:
• incrementare il livello di connettività con il trasporto pubblico locale, la sharing mobility e la mobilità attiva, per rispondere sempre meglio alle esigenze delle persone;
• migliorare l’accessibilità interna alle stazioni attraverso un design inclusivo e senza barriere;
• potenziare l’infomobilità e il wayfinding fuori e dentro la stazione.” Questa la nota di FFSS.

Il progetto prevede il rifacimento integrale anche della stazione di Bribano e delle minori come quella di Busche-Lentiai-Mel.
NECESSARIO UN MIGLIORAMENTO DELL’AREA
Detto che i lavori danno una nuova immagine alla fermata ferroviaria, in attesa anche dell’elettrificazione che sarà ultimata entro il 2026, e quindi di uno sperato e auspicato maggior utilizzo da parte delle persone, anche gli stabili delle stazioni saranno oggetto di ristrutturazione con occhio rivolto a una riqualifica anche con valenze commerciali. Saranno oggetto di trasformazione in bar-buffet ferroviari, negozi, info point, ove questo sarà ritenuto interessante.

Considerato l’abbandono quasi completo degli spazi a piano terra dell’edificio, meta spesso di atti vandalici da quando il piazzale della stazione è divento un luogo desolato, dopo la chiusura del ristorante adiacente, queste sono buone notizie.

È opportuno però non perdere anche questa occasione di riqualifica dello stabile, importante sia per portatori di interesse pubblico, come il Comune, che privati. Il 2026 è vicino e perdere “il treno” che porterà le Olimpiadi, sarebbe grave, perché non ripasserà più!

Galleria Immagini

Hai bisogno di noi? Chiamaci al Numero Verde 800 038 499

Aut. del Trib. di Belluno n. 17 del 24.11.2000. Direttore Responsabile: Federico Brancaleone. Sede Legale: via Pulliere, 19 – 32035 Santa Giustina (BL) – Redazione: via degli Emigranti, 61 – 32037 Sospirolo (BL).

Acegli l’area tematica che più ti interessa oppure clicca sulla casa per ritornare alla Pagina Principale del sito.