800 038 499

Numero Verde gratuito

Email

info@ilveses.com

Il Tai Chi Chuan

un'arte marziale antica ed attuale

Il Tai Chi Chuan

un'arte marziale antica ed attuale

Affonda in una storia molto antica l’arte marziale del Tai Chi Chuan. Si narra che un maestro taoista l’abbia elaborata dopo aver osservato la lotta tra un rapace e un serpente. In questa lotta ha visto rappresentate le due forze taoiste contrapposte e complementari del cosmo che sono lo Yin e lo Yang.
Mentre il rapace risponde con la forza alla forza, il serpente, attraverso la morbidezza dei suoi movimenti, usa la flessibilità come arma per sconfiggere l’avversario.

Nasce come disciplina di autodifesa perché nei monasteri isolati i monaci dovevano sviluppare tecniche per difendersi dai numerosi attacchi. Per questo motivo, nel Tai Chi Chuan è previsto anche l’uso di armi come la spada e il bastone.

Centrati sul respiro, attraverso movimenti circolari, lenti e aggraziati, si entra in connessione con la propria energia vitale che è più potente della forza fisica. Tale energia torna a fluire libera, riporta l’armonia interiore e l’equilibrio tra corpo, mente e spirito. In base all’intenzione che si pone, si può indirizzare tale energia verso il combattimento oppure la salute. È come una danza silenziosa che mima la lotta contro un avversario immaginario. I movimenti aggraziati esprimono difesa e quelli conseguenti fanno confluire l’energia per attaccare.

Molti sono i benefici per la salute fisica e mentale: riduce lo stress, migliora la mobilità, allevia i dolori muscolari e rieduca la respirazione. Per ottenere dei benefici sono necessari costanza, disciplina, perseveranza e pazienza.

Incontro, nell’ambito degli incontri seguiti dall’Asd Wushu Dolomiti di Sedico, alcuni praticanti. Come Alessandra che irradia una splendente luce. Ha appreso le tecniche da diversi maestri custodi di questi saperi antichi che tramandano a persone che percepiscono “illuminate”. E lei continua a trasmetterle con elegante semplicità e umiltà.

Francesco e Mary hanno raggiunto livelli di preparazione molto alti in anni di continuo apprendimento. Vederli muovere elegantemente con leggerezza e determinazione è uno spettacolo che ti incanta.

Sembra facilissimo, ma invece è il frutto di un lungo lavoro su sé stessi. Traspare da loro una serenità interiore affascinante perché ognuno, attraverso la lunga pratica, ha raggiunto uno stato di presenza consapevole che si riflette anche nel loro vivere quotidiano. «Bisogna essere forti e fluidi come l’acqua», dicono, e trovare la propria naturale espressione: raggiungere l’equilibrio tra le due forze (Yin e Yang) che ci abitano per vivere in modo sano e a lungo.

Molto bello vedere anche come questa disciplina, nella versione più “Yang”, quindi più attiva, viene seguita dai bambini. Seri, concentrati e disciplinati. Una grande scuola di vita che sicuramente li farà crescere bene e più sicuri di sé.

Galleria Immagini

Acegli l’area tematica che più ti interessa oppure clicca sulla casa per ritornare alla Pagina Principale del sito.

Questo articolo sarà disponibile per la lettura online a partire da

30/06/2024

VUOI LEGGERLO SUBITO?

Corri in edicola ad acquistare l’ultimo numero de “il Veses”