800 038 499

Numero Verde gratuito

Email

info@ilveses.com

Il calcio per Villa San Francesco

In campo giocatori di ogni età

Il calcio per Villa San Francesco

In campo giocatori di ogni età

Un torneo benefico unisce le generazioni per una nobile causa, quest’anno a favore di Villa San Francesco di Facen. È accaduto lo scorso 26 dicembre, quando l’Istituto Canossiano di Feltre ha ospitato la 32ª edizione del torneo di calcio noto come “Quando il calcio non ha età”. L’evento è stato organizzato dagli Amici di Franco e Viviana insieme al Team Glorie Feltre, riunendo partecipanti tra i 16 e gli oltre 80 anni, dimostrando come la passione per il calcio possa superare ogni barriera generazionale.

Franco Rech, organizzatore dell’evento, ha condiviso la storia di questa tradizione: «Questo appuntamento, ormai consolidato nel tempo, genera amicizia e felicità. Partecipanti provenienti anche da fuori provincia e regione hanno contribuito a rendere l’occasione speciale».

Le origini
La genesi di questa manifestazione risale al 26 dicembre 1990, quando la squadra Travo di Pedavena/Carrozzeria Spada organizzò una giocata pittoresca sul campo innevato di Murle di Pedavena. Originatasi da una scommessa tra il mister Franco Rech delle Glorie Feltre e il vice Gianfranco Todesco, la partita amichevole con i Veterani Bassano si svolse sotto la neve, terminando senza gol ma segnando l’inizio di una tradizione. Nel corso degli anni, questa tradizione si è evoluta, dando vita nel 2005 all’associazione Calcio Veterani Glorie Feltre. Dall’iniziale campo innevato, il torneo si è trasformato in un evento coperto, coinvolgendo giocatori amatoriali provenienti da diverse squadre e dimostrando che la passione per il calcio non ha limiti di età.

La solidarietà
L’essenza di questa competizione si estende oltre la dimensione del gioco, riflettendo i valori di amicizia e solidarietà che guidano gli Amici di Franco e Viviana e il Team Glorie Feltre. Il torneo non rappresenta solamente un’occasione per celebrare lo sport, promuovere il rispetto reciproco e preservare la tradizione, ma costituisce anche un’opportunità concreta per raccogliere fondi a favore di cause sociali.

Nell’edizione di quest’anno, l’attenzione è stata rivolta alla comunità Villa San Francesco, sottolineando come la passione per il calcio, condivisa da giocatori di tutte le età, si traduca in azioni tangibili a beneficio del bene comune. Tre giovani provenienti dalla stessa comunità, Leo, Allal e Alassane, hanno partecipato all’evento, dimostrando che questa iniziativa non solo promuove la coesione sociale, ma offre anche un’opportunità di integrazione e condivisione tra le diverse generazioni.

L’ultimo torneo ha visto la partecipazione di circa quaranta giocatori, tra cui il presidente della Provincia Roberto Padrin; l’assessore allo sport Maurizio Zatta ha portato i saluti del Comune di Feltre.

Franco Rech ha enfatizzato: «La bellezza di questa giornata di sport, amicizia e solidarietà straordinaria risiede nel fatto che hanno vinto tutti: ha vinto l’amicizia, ha vinto la voglia di stare insieme, ha vinto la fratellanza, così come ha vinto la sincera solidarietà verso chi è in difficoltà. Hanno prevalso i valori autentici dello sport, a cui dovremmo sempre fare riferimento».

I risultati in breve
Il Villarreal si è aggiudicato la vittoria, seguito dal Real Madrid al secondo posto e dall’Atletico Madrid al terzo. A pari merito le squadre del Valencia, Siviglia e Barcellona. I premi della giornata: Andrea D’Incau del Villarreal è stato il miglior realizzatore, Gianfranco Bee del Real Madrid si è distinto come miglior portiere, Filippo Cassol del Villarreal è stato decretato miglior giocatore. Il riconoscimento del giocatore meno giovane è andato a Giovanni Bubacco del Valencia, mentre il titolo del più giovane è stato conferito ad Allal del Villarreal.

Galleria Immagini

Acegli l’area tematica che più ti interessa oppure clicca sulla casa per ritornare alla Pagina Principale del sito.