800 038 499

Numero Verde gratuito

Email

info@ilveses.com

I talenti di Taras

dal decathlon alla letteratura

I talenti di Taras

dal decathlon alla letteratura

Taras Stremiz, 45 anni, dal fisico atletico, gli occhi chiari e la voce armoniosa, vive a Limana con la famiglia. In passato atleta a livello agonistico si è riavvicinato alle piste con il figlio Christian. Il decathlon, la sua disciplina preferita, gli sta regalando grandi soddisfazioni: terzo ai campionati europei, primo nel campionato italiano e detentore del record veneto. Lo sport, da sempre compagno della sua vita, gli trasmette una vera e propria scarica di inebriante energia positiva.

Ma Taras è anche scrittore. Appassionato di medioevo, ha pubblicato due romanzi storici per far scoprire, attraverso una lettura piacevole, il passato della sua città, restituendole la dignità spesso smarrita nelle pagine della storia. Il suo interesse per questo tema gli deriva principalmente da una passione personale per il periodo delle Crociate, periodo in cui, tra l’XI e il XIII secolo la cristianità fu protagonista di spedizioni militari con lo scopo principale di sconfiggere gli eretici e i nemici interni della Chiesa di Roma. Taras si è chiesto che cosa fosse avvenuto nelle nostre zone in quel periodo ed ha iniziato a studiare e ad esaminare una vasta gamma di fonti documentali, focalizzando l’attenzione sull’ordine dei Cavalieri Ospitalieri che nel campo di battaglia combattevano ferocemente gli eserciti saraceni, e curavano i soldati feriti.

Il primo libro “Il Cavaliere di San Giovanni”, segna il suo esordio narrativo. Ambientato a Belluno, nel XII secolo, racconta del piccolo Jacopo, la cui esistenza si lega drammaticamente alle guerre e ai sotterfugi per il dominio dei nostri territori. Affidato in tenera età a un monastero, seguirà poi il padre tagliaboschi. La sua vita nel frattempo continua a subire le trame dei potenti fino a quando l’amore per Giulia lo trascinerà, nel bene e nel male, in un turbinio di colpi di scena e situazioni inaspettate che lo renderanno protagonista della storia della sua città. Il Cavaliere di San Giovanni è un romanzo storico in cui le vicende di un medioevo fatto di complotti e crude battaglie viene narrato con quel pizzico di fantasia che rende gli eventi storici accattivanti e coinvolgenti, dove gli intrighi e i colpi di scena si intrecciano a fatti realmente accaduti.

Taras ha sempre dato grande importanza alla ricerca storica ed ogni dettaglio è frutto di documentazione attenta. Nel libro, ad esempio, si descrive un’eclissi di cui ha potuto scrivere con piena veridicità, grazie ad una ricerca sul sito della Nasa. Inoltre è stata sua cura cimentarsi nella preparazione di piatti a base di farro e carne di maiale, di sapone artigianale e di sidro utilizzando ricette medievali.

Nel secondo libro, “Il Cavaliere e la Croce”, il giovane Ospitaliere Jacopo fronteggia il nemico guidato dal potente Saladino. Nel frattempo a Belluno, l’amata Giulia rimane pericolosamente esposta a vendette personali, frutto di tensioni politiche destinate a cambiare il futuro della provincia. Nelle sofferenze della guerra, lontano dalla sua terra e dalla sua amata, Jacopo ritroverà la forza e il conforto nella piccola croce di ferro che porta al collo.

Per Taras la Cavalleria e il tema eterno della lotta tra il Bene e il Male hanno esercitato un fascino, solo momentaneamente occupato dallo sport. È infatti in arrivo il terzo romanzo, in attesa solo di essere trasposto dall’idea alla pagina.

Galleria Immagini

Acegli l’area tematica che più ti interessa oppure clicca sulla casa per ritornare alla Pagina Principale del sito.

Questo articolo sarà disponibile per la lettura online a partire da

31/05/2024

VUOI LEGGERLO SUBITO?

Corri in edicola ad acquistare l’ultimo numero de “il Veses”