800 038 499

Numero Verde gratuito

Email

info@ilveses.com

I quadri di Lucio Scola

L'arte motivo di gioia

I quadri di Lucio Scola

L'arte motivo di gioia

Spesso, osservando un quadro, ci soffermiamo sul suo aspetto estetico, a volte banalizzandolo, limitandoci a dire: “Mi piace” o “Non mi piace”, in particolare se siamo osservatori inesperti. Altre volte, però, basta osservare, invece di limitarci a guardare, per cogliere che, al di là della tela e delle pennellate, c’è tutto il mondo di un artista con la sua inventiva ma anche con i suoi trascorsi; spesso, con la sua vita.

Così capita che, in una visita all’atelier di Lucio Scola di Sedico, sessantaseienne dal viso gioviale e giovanile, ti si apra la mente a una riflessione su cosa possa significare l’arte per molti. Fa parte dell’artista anche parlare poco e anche Lucio non è di molte parole, però mostra con piacere i suoi lavori, alcuni realizzati con la tecnica dell’acquerello, altri a olio. È una scelta figurativa la sua: nessun astrattismo, ma semplici paesaggi quasi sempre esistenti. Così, per stare sul locale, si spazia dalle sempre affascinanti Tre Cime alle maestose Tofane; dalle montagne si scende al lago, con scorci su Misurina, attraversando i nostri boschi fino a scendere alla laguna: Venezia compare diverse volte nell’opera di Lucio, come anche il centro cittadino di Belluno. A volte si va fuori dai confini: la Francia sembra essere la meta prediletta, con belle vedute di alcuni borghi e un particolare dipinto raffigurante la cattedrale di Notre Dame de Paris. In rari casi c’è l’invenzione, come in un ben riuscito paesaggio invernale con elemento umano in una natura sommersa dalla neve.

Un’impresa da autodidatta quella di Scola che, nella vita, si è dedicato all’attività di gelatiere in Germania dagli anni 80 fino ai primi anni 2000 e per un periodo ha lavorato anche alla ex San Remo di Belluno. La mamma Eugenia si era accorta, sin dall’infanzia, della predisposizione del figlio per la pittura (da piccolo aveva dipinto una bella processione sempre con l’acquerello) e, infatti, lo aveva motivato più volte per lo studio. A quei tempi però c’era da lavorare e così Lucio, che allora abitava a Carmegn prima di spostarsi 12 anni fa vicino al centro, non ha seguito i consigli pur dedicandosi già allora a dei dipinti nel tempo libero: è il caso di alcune nature morte e vasi con fiori dipinti in gioventù.

Molto legato alla città di Belluno, Scola si recava spesso a suo tempo dove ha conosciuto l’artista Stefano Cattarossi, che ricorda con piacere, e altri amici pittori con cui ha scambiato qualche informazione. Il resto è storia sua: spesso per dipingere prende spunto da vecchi scatti o da alcuni libri fotografici, talvolta li riproduce, altre volte prende spunto dalla base e poi “inventa”.

Nella sua numerosa famiglia anche un altro fratello, Ubaldo, che vive a Farra d’Alpago, dipinge e, modestamente, Lucio rivela che è molto più bravo di lui nel riprodurre le ombre. Quello che importa dire è che tutte le fragilità della vita reale e l’apparente semplicità di Lucio, forse nota a chi in paese l’ha conosciuto, vengono superate nelle pittura che per lui diviene più che un passatempo: un motivo per esercitare, per pensare, per vivere. E così una rimessa si trasforma in laboratorio, ma anche il tavolo di casa è buono per dipingere a qualunque ora. Ci sarà sempre una tavolozza di colori e un bicchiere d’acqua dove intingere i pennelli. E ci sarà sempre, sotto quel sorriso compiaciuto, la volontà di affrontare qualunque problema come anche un cuore grande che porta a donare, a chiunque entri nelle sue grazie, un bel dipinto, senza nulla chiedere in cambio. Suoi lavori sono esposti in alcuni locali di Sedico; un bel paesaggio, con uno stagno e un bosco francese, si trova invece a Gron, presso la sede di redazione del nostro giornale.

Galleria Immagini

Hai bisogno di noi? Chiamaci al Numero Verde 800 038 499

Aut. del Trib. di Belluno n. 17 del 24.11.2000. Direttore Responsabile: Federico Brancaleone. Sede Legale: via Pulliere 19 Santa Giustina – Redazione: via Gron, 43 – 32037 Sospirolo (BL) – ITALY. 

Acegli l’area tematica che più ti interessa oppure clicca sulla casa per ritornare alla Pagina Principale del sito.