800 038 499

Numero Verde gratuito

Email

info@ilveses.com

Gruppo Alpini S. Giustina

verso il centenario da celebrare in prospettiva futura

Gruppo Alpini S. Giustina

verso il centenario da celebrare in prospettiva futura

Il Gruppo ANA Alpini di Santa Giustina sta programmando le manifestazioni per celebrare il centenario della fondazione. Cento anni di storia di un’associazione: è cosa che capita a pochi! La locale Associazione Nazionale Alpini è la più longeva del paese: nasce nel 1923 come radicamento nel territorio della Sezione di Feltre, sorta nel 1922, e di quella nazionale del 1919. Il sodalizio di Santa Giustina è il più grande Gruppo della Sezione di Feltre perché conta 380 iscritti: 300 alpini e 80 amici degli Alpini che, con questo ruolo, possono partecipare alla Protezione Civile. La macchina per i preparativi è già partita e, per conoscere meglio i dettagli, abbiamo incontrato il capogruppo Denis Budel e Giampietro Lovat.

IL LIBRO DEL CENTENARIO
Sugli Alpini è stato scritto tanto (letteratura, memorie, vicende belliche, solidarietà) ma non tutto; per questo il direttivo ha pensato di celebrare il centenario con un libro che raccolga le testimonianze dei soci. In occasione del rinnovo del tesseramento, è stata consegnata una scheda con una linea guida per raccogliere informazioni sul servizio militare svolto dal socio, materiale che sarà pubblicato nel libro e, unito ad altri contributi, sarà consegnato alle giovani e future generazioni per comprendere cosa è stato il Gruppo in questi cent’anni, non solo con testimonianze di coloro che la guerra l’hanno fatta, ma anche di tutte le persone che, dopo la leva militare, sono state protagoniste. Un documento che possa raccontare anche la storia “di mezzo” e quella recente.

TEATRO ED EVENTI
Un aspetto che ha caratterizzato e differenziato il Gruppo “Sincero Zollet” è stato l’aspetto culturale attraverso rappresentazioni teatrali. La prima, suggestiva per la ricorrenza e l’ambientazione, fu “Piero e Angelo, parché?” presentata a Campo sul greto del Piave nel centenario dello scoppio della Prima guerra mondiale (l’idea è di riproporla a breve, questa volta recitata non più da bambini ma da adulti). Poi “L’an del scur segnà de rosa” (2017); “Tornon a casa… ma no tuti” (2018); “Quelli del ‘99” (2019); “Le nozze tribolade” (2020). Un’attività davvero prolifica che ha portato sul palcoscenico storie inedite scritte da Giampietro Lovat con la regia di Deborah Bellotto. È in programma inoltre una giornata gastronomica con serata canora in via di definizione, per la quale è stata contattata la Fanfara della Brigata Alpina Cadore. A novembre ci sarà inoltre il rinnovo delle cariche sociali.

EDUCATORI DI PACE
Il Gruppo è dunque attivo, non solo sul fronte Protezione civile. Con il teatro si vuole allargare il bacino di interesse anche a persone senza “nappina e penna”. Un altro esempio recente è il servizio di vigilanza alle uscite degli alunni dalle scuole, a sostegno dell’associazione Carabinieri in Congedo, svolto da sei persone di cui tre non Alpini. Un vero esempio di educazione civica applicata. I componenti dell’associazione da diversi anni collaborano con le scuole proponendosi come “educatori di pace”. L’iniziativa partì molti anni fa con escursioni sul Monte Grappa dedicate il sabato alle classi di quinta elementare, poi gli incontri in aula si sono estesi a tutte le classi. Negli ultimi anni sono state coinvolte anche le medie: nelle ore di educazione civica il sodalizio e la Protezione civile illustrano le varie iniziative di salvaguardia del territorio.

A.A.A. ALPINI CERCANSI
È il tormento che attanaglia tutta l’ANA dai vertici nazionali a quelli locali. È risaputo che i ricambi naturali hanno avuto uno stop con l’interruzione della leva obbligatoria. «Con l’attività nelle scuole, con l’esempio della Protezione civile e di altre attività, noi confidiamo di seminare nelle nuove generazioni questi valori di solidarietà e di impegno civile affinché un domani possano contribuire alla continuità», commenta il sodalizio.

Galleria Immagini

Acegli l’area tematica che più ti interessa oppure clicca sulla casa per ritornare alla Pagina Principale del sito.