800 038 499

Numero Verde gratuito

Email

info@ilveses.com

Gli Ultimi Tre Giorni

L’epilogo della Grande Guerra ricostruito da Tosato e Viel

Gli Ultimi Tre Giorni

L’epilogo della Grande Guerra ricostruito da Tosato e Viel

La battaglia combattuta proprio al termine della Prima Guerra Mondiale alla “stretta” di Peron, tra Sedico e Sospirolo, ora è storia provata. Si tratta degli ultimi giorni di guerra, tra il 1° e il 3 novembre 1918, quando gli austroungarici cercarono di rallentare l’avanzata dei soldati italiani da cui scappavano.

«L’accanita battaglia che ne seguì durò meno di tre giorni, dapprima a distanza con scambi di artiglieria, poi con scontri ravvicinati di fucileria e mitragliatrici»: questo ed altro ha voluto far conoscere lo studioso sospirolese Giorgio Tosato, già autore di varie pubblicazioni sull’argomento, con la recente stampa di un interessante libro di circa 45 pagine edito da DBS. I testi proposti si presentano agevoli nella lettura grazie alla ricchezza di immagini e a uno stile chiaro e conciso, non comunque privo di precisi dettagli.
Tutto nasce dalla tenacia di Gianni Viel, residente a Barp (Sedico), da tempo impegnato a dare forma ai suoi ricordi di bambino: «La nonna mi parlava della guerra e mi mostrava i resti di trincee e piazzole…».

Ricordi che l’hanno spinto ad esplorare quei luoghi portando alla luce postazioni e percorsi nonché numerosi residui bellici, come proiettili, schegge di granate e perfino oggetti votivi e resti di campanelle da appendere ai reticolati per dare l’allarme.
Ma Gianni Viel ha fatto ancora di più: «Ho cominciato a posizionare tabelle esplicative in modo che gli escursionisti possano farsi un’idea di cos’era il campo trincerato di Barp e Sommaval, dai Comui Alti a Pian dei Castaldi».

Per Viel «il lavoro continua, perché alcune aree devono essere ancor esplorate ed affiorano nuovi reperti: il mio desiderio sarebbe quello di poter realizzare un piccolo museo». La passione e la competenza di questi due ricercatori, che non hanno nascosto gelosamente le proprie scoperte, meritano un’attenzione speciale da parte di enti e istituzioni per valorizzare sempre di più la storia della Valbelluna a vantaggio di tutti.

Galleria Immagini

Acegli l’area tematica che più ti interessa oppure clicca sulla casa per ritornare alla Pagina Principale del sito.