800 038 499

Numero Verde gratuito

Email

info@ilveses.com

Giro d’Italia a Pedavena nel 2025?

volano di promozione territoriale

Giro d’Italia a Pedavena nel 2025?

volano di promozione territoriale

Tutte e tutti hanno ancora negli occhi, nella mente e nel cuore, l’arrivo della carovana rosa sul Monte Avena nel 2019, un momento di valorizzazione del territorio che ha visto la comunità di Pedavena impegnata a rendere la penultima tappa del Giro d’Italia di allora un momento storico e – si era subito pensato – irripetibile.

Pedavena 2025
È invece notizia di maggio quella che Pedavena dovrebbe diventare partenza di tappa nel 2025. Con l’arrivo fissato a Col Drusciè, nelle immediate vicinanze delle piste da sci che ospiteranno le gare di Milano-Cortina 2026, si parla di una tappa interamente organizzata in provincia di Belluno e che punta ad essere il momento olimpico del Giro 2025 a meno di un anno dall’inizio dei giochi stessi. Si tratta di una grande opportunità: ospitare una tappa del Giro garantisce un momento di indubbia valorizzazione territoriale. L’evento può attirare turisti e appassionati di ciclismo, promuovendo le bellezze naturali e culturali della zona e incentivando l’economia locale. La copertura mediatica garantisce visibilità internazionale, mentre al contempo si possono attivare sponsor e investimenti. Coinvolgere la comunità attraverso eventi collaterali e iniziative sportive aumenta poi il senso di appartenenza e promuove pratiche positive. Infine, l’evento può sensibilizzare sulla mobilità sostenibile, contribuendo al messaggio di un futuro più eco-compatibile.

Clivet accanto al Giro 2024
Esempio concreto dell’importanza della valorizzazione del territorio bellunese è stato quello del 23 maggio scorso. Una giornata memorabile quella vissuta agli stabilimenti Clivet di Feltre, dove oltre 1500 persone hanno celebrato il passaggio del Giro durante la 18esima tappa. L’evento – reso possibile dalla sponsorizzazione della corsa rosa da parte dell’azienda feltrina – è stato animato dalla presenza del campione Ivan Basso. Quest’ultimo è l’attuale direttore generale del team Polti Kometa, sodalizio di cui fa parte il talento cadorino Andrea Pietrobon, e a lui spettava il compito di tenere un discorso ispiratore ai dipendenti di Clivet, sottolineando il significato del lavoro di squadra. Presente anche Paolo Bellino, amministratore delegato di Rcs Sport, che ha illustrato l’imponente macchina organizzativa del Giro. Stefano Bellò, amministratore delegato di Clivet, ha ribadito il significato della partnership come veicolo per promuovere i sistemi di riscaldamento e condizionamento sostenibili dell’azienda. Una vetrina importante, dunque, non solo per l’importante realtà feltrina, ma per l’immagine del know-how e lo spirito imprenditoriale della provincia intera.

Hanno collaborato, nella prima parte, Tommaso Tonet ed Elisa Maccagnan; seconda parte a cura della redazione

Galleria Immagini

Acegli l’area tematica che più ti interessa oppure clicca sulla casa per ritornare alla Pagina Principale del sito.

Questo articolo sarà disponibile per la lettura online a partire da

31/07/2024

VUOI LEGGERLO SUBITO?

Corri in edicola ad acquistare l’ultimo numero de “il Veses”