800 038 499

Numero Verde gratuito

Email

info@ilveses.com

Gino Triches

Maestro assaggiatore di formaggio

Gino Triches

Maestro assaggiatore di formaggio

Il sole splende, ma un’arietta fredda e secca trasforma l’alito in vapore e gela la punta del naso. Il gatto mammone mi osserva dall’alto, mentre Listilina solca il cielo afferrando la falce della luna dopo aver incontrato tre ronfoni in agguato. Mi trovo davanti alla casa di Gino e prima di bussare ammiro sulla facciata gli affreschi di Vico Calabrò ispirati agli ex voto di Buzzati.

Gino Triches “nato a Limana nel 1947 alle ore 21 e minuti nessuno” come recita il registro delle nascite, mi accoglie con la consueta gentilezza e con un bel sorriso che ispira simpatia. Dal 2018 è maestro assaggiatore ONAF (Organizzazione Nazionale Assaggiatori di Formaggio) ed è proprio di questa sua passione di cui vorrei parlarvi. Da molti anni con la moglie Franziska, per passione, gira l’Italia e l’estero per scoprire prodotti caseari nuovi e differenziati. Il suo scopo è anche quello di far conoscere gusti e sapori di prodotti di alta qualità, espressione del territorio di provenienza con particolare attenzione ai formaggi bellunesi, testimonianza della cultura e della nostra tradizione casearia.

Da alcuni anni è chiamato, nei concorsi più importanti del Triveneto, a valutare i migliori prodotti caseari e a proporre degustazioni di formaggi abbinati a vini, grappe o birra, in questo affiancato da Franziska, assaggiatrice ONAF dal 2019. Entrambi ritengono che ogni prodotto vada presentato descrivendo gusti e profumi, collocandolo nel territorio di origine e spiegando le tecnologie di produzione. Solo così un pubblico sempre più ampio è in grado di apprezzare le diversità delle caratteristiche organolettiche e sensoriali di ciò che mangia.

È ancor più consigliabile andare a visitare le piccole aziende e le latterie artigianali del territorio, perché l’apprezzamento deriva dalla conoscenza e dal confronto con i prodotti industriali dal gusto uniformato. Tutto questo non può che favorire un tipo di turismo sostenibile per il Bellunese, terra di mezzo tra Venezia e il mare e Cortina con le più famose Dolomiti.

Secondo Gino, saper presentare le nostre eccellenze offrendo un’accoglienza adeguata, coordinando le diverse realtà senza campanilismi, favorendo una coesione territoriale da parte di tutti i settori produttivi, aiuterebbe a promuovere i nostri luoghi che non hanno nulla da invidiare ad altri più conosciuti e visitati. Prende come esempio un’iniziativa che da alcuni anni ha luogo a Valmorel: ogni estate un gruppo di turisti americani viene invitato a visitare la latteria e le bellezze paesaggistiche del luogo ed a partecipare ad una degustazione di formaggi abbinati a vini di alta qualità. La proposta, molto apprezzata, non può che contribuire a far conoscere i nostri luoghi, la cultura e le specialità, a volte poco conosciute, ma uniche.
In Valbelluna, per fortuna, esistono, tuttora, latterie e malghe che offrono al compratore ottimi formaggi. Sono, inoltre, sempre più presenti piccole realtà che producono buoni formaggi caprini e, in minor numero, pecorini.

Gino è, per di più, uno dei fondatori e vicepresidente della Confraternita formaggio Piave che si prefigge di far conoscere questa tipologia di prodotto in tutto il mondo. Il formaggio, dal marchio così ben definito, può essere considerato un bene agroalimentare bandiera della nostra Provincia ed è già molto apprezzato all’estero.

Un segno positivo, che egli ha rilevato, è l’incremento delle aziende guidate dai giovani in campo agricolo. Giovani che hanno riscoperto l’amore per la terra con la percezione e la consapevolezza rispetto all’importanza delle tecnologie ed, in generale, dell’innovazione per lo sviluppo sostenibile dell’agricoltura nel suo complesso.

Concludo questo stimolante incontro con queste riflessioni fiduciose e con le parole di O. Wilde: «Non riesco a sopportare quelli che non prendono seriamente il cibo».

Galleria Immagini

Acegli l’area tematica che più ti interessa oppure clicca sulla casa per ritornare alla Pagina Principale del sito.