800 038 499

Numero Verde gratuito

Email

info@ilveses.com

Fly Therapy

Lascia a terra i pensieri e porta in volo i tuoi sogni

Fly Therapy

Lascia a terra i pensieri e porta in volo i tuoi sogni

Entusiasmo, inclusione, felicità, adrenalina, stupore, euforia, commozione. Queste le parole che meglio descrivono la Fly Therapy, un’iniziativa che si è svolta presso l’aeroporto di Belluno Arturo dell’Oro sabato 24 giugno, organizzata grazie alla collaborazione e al contributo di diverse associazioni: Fly Therapy Vol’Ale ets, distretto Lions 108 TA2, Lions Club Feltre Host, Lions Club Cadore Dolomiti, Lions Club Primiero San Martino di Castrozza, Lions Club Feltre Castello di Alboino, Lions Club Vittorio Veneto, Leo Club Feltre e le associazioni di volontariato e assistenza presenti nel territorio in cui gravitano i club.

Federica Stien del Club Feltre Castello di Alboino e coordinatrice del progetto racconta: «La giornata è stata dedicata alla Fly Therapy, la terapia del volo. Possiamo definirla come una terapia della felicità non solo per chi partecipa ma anche per chi la organizza». L’iniziativa, rivolta a persone con disabilità diverse, ha infatti previsto voli di circa 15 minuti su aerei ultraleggeri a 2 posti accanto a dei piloti professionisti. Venti i ragazzi coinvolti, provenienti da luoghi diversi della provincia di Belluno e dal Primiero.

Aggiunge Vincenzo Soverino, presidente della Fly Therapy VolAle ets: «Con la Fly Therapy giriamo l’Italia per far volare tutti i ragazzi che noi chiamiamo “speciali” e abbiamo un motto: lasciare a terra la carrozzina mentre si vola verso l’alto con l’aereo. Da lassù vediamo delle cose bellissime e una realtà diversa, a 360 gradi; nei minuti di volo i pensieri sono più liberi e si osserva il mondo da una prospettiva diversa. Credo che questa iniziativa possa servire a sensibilizzare e dimostrare che facendo squadra si possono raggiungere grandi traguardi».
A riguardo continua Federica Stien: «Un obiettivo importante di questo progetto è anche quello di creare una collaborazione più intensa tra il volontariato e le associazioni che si occupano di disabilità, creando le condizioni per possibili future iniziative e cooperazioni».

Presente all’iniziativa anche il sindaco di Belluno, Oscar De Pellegrin, che riferisce: «Questo è uno di quei progetti che porta un sorriso ai ragazzi e alle loro famiglie perché il volo dà senso di libertà e la sensazione di non avere più né ostacoli né barriere. È stata una giornata in cui si sono potute fare delle esperienze tutti insieme alla pari, vivendo delle emozioni straordinarie che ci accompagneranno per tutta la vita».

Soddisfazione anche nelle parole del Governatore del distretto 108 TA2, Dario Angiolini: «È una giornata particolare ed emozionante perché è la prima volta che la Fly Therapy viene portata nel nostro distretto. Voglio definirla la giornata delle emozioni, per voi che avete volato e per noi che da giù vi abbiamo visti volare, attendendovi al vostro ritorno per condividere il vostro entusiasmo e la vostra gioia di un’esperienza che porterete con voi per tutta la vita».

Ogni volo è stato unico, un concentrato di sport, stupore, inclusione e amicizia. Ne sono testimoni le parole dei ragazzi coinvolti; alcuni lo hanno definito il giorno più bello della loro vita, altri un’occasione per lasciare a terra i pensieri negativi e godersi lo spettacolo.

Altri ancora non si sono espressi a parole, ma i gesti, le espressioni e i sorrisi visibili sui loro volti hanno permesso ai presenti di percepire tutta la loro felicità e soddisfazione.

Galleria Immagini

Acegli l’area tematica che più ti interessa oppure clicca sulla casa per ritornare alla Pagina Principale del sito.