800 038 499

Numero Verde gratuito

Email

info@ilveses.com

Festival Vita e Parole

Organizzato dall’Associazione Pro Auditorium. Il tema della seconda edizione è l’amicizia

Festival Vita e Parole

Organizzato dall’Associazione Pro Auditorium. Il tema della seconda edizione è l’amicizia

Ritorna, dopo la edizione autunnale, il Festival “Vita&Parole” – organizzato dall’Associazione Culturale “Pro Auditorium” con il Comune di S. Giustina, in collaborazione con l’Associazione “Start”, l’Associazione culturale “Veses” e la Pro Loco Santagiustinese. Una rassegna culturale in tre serate volta a promuovere la cultura e le arti. Arti e cultura che – lungi dall’essere qualcosa di lontano, formale e per un pubblico ristretto – attingono direttamente dalla realtà di tutti noi e che, pertanto, ci interpellano come uomini e cittadini. Lo sguardo del Festival, dunque, è tale da vedere la cultura non come mero esercizio intellettuale, ma come qualcosa che ha a che fare con la vita e che dà vita.

Il filo conduttore della prossima edizione primaverile avrà come tema l’amicizia. Ognuno di noi ha avuto ed ha degli amici. Essi sono parte essenziale dell’esistenza quotidiana. Ma cosa si intende per amicizia? Chi sono gli amici? Il Festival vuole costituire un piccolo ma coraggioso tentativo di porsi di fronte a un argomento così importante, facendosi aiutare dall’esperienza artistica.

Grazie agli ospiti, infatti, sarà possibile confrontarsi con alcuni capolavori della produzione letteraria e artistica mondiale, dal Vangelo (leggibile anche in un’ottica laica e umana) musicato da Haydn, passando per lo scultore Rodin e lo scrittore Chesterton.

Le serate consentiranno non tanto di avere delle risposte belle e fatte, ma di affrontare il tema dell’amicizia nel nostro presente. Un presente che, soprattutto tramite i social, ha contribuito a trasferire la parola “amicizia” anche e sempre più nell’ambito virtuale. Un tema, dunque, molto caldo e che tocca la sfera intima e relazionale di ciascuno.

Il Festival si aprirà sabato 1° aprile, presso la Chiesa parrocchiale di S. Giustina, con l’esecuzione de “Le ultime parole di Cristo in Croce”, opera composta da F. J. Haydn. Dal punto di vista puramente letterario, infatti, la figura di Cristo è leggibile come colui che si presenta come “amico dell’uomo”, fino all’atto estremo della croce, in cui egli dà la vita per i suoi amici. L’opera sarà eseguita, nella trasposizione per organo, dal M° Deniel Perer. Le sette brevi composizioni musicali, una per ogni parola di Cristo, saranno intervallate dal commento del poeta Davide Rondoni , che ritornerà con piacere per la terza volta nella nostra comunità. Questo primo evento darà modo di iniziare a meditare sulla Figura emblematica del modo di vivere l’amicizia.
Il secondo incontro è previsto per venerdì 14 aprile presso il Centro culturale di S. Giustina. Protagonista lo scrittore inglese G. C. Chesterton: l’ospite, traduttrice italiana delle opere dell’autore, sarà Annalisa Teggi.
La serata, dal titolo “Smascherare il terrore, seminare meraviglia”, proporrà un piccolo ma intenso itinerario all’interno di due opere di Chesterton, alla caccia delle tracce d’amicizia in esse seminate. E una domanda, tanto cruciale quanto essenziale: e se dietro la maschera di un nemico ci fosse il più prezioso degli alleati?
Il terzo incontro si terrà venerdì 21 aprile, sempre presso il Centro culturale. Ospite la storica dell’arte Roberta Tosi. La proposta: “Un viaggio all’interno dell’amicizia tra lo scultore A. Rodin e lo scrittore R. M. Rilke”. La serata, interattiva e multimediale, mira a far emergere l’amicizia tra due grandi artisti e cogliere ciò che nelle loro opere invita all’amicizia tra gli uomini e, in generale, con il mondo.

Tutte le serate iniziano alle 20.30. Per ulteriori informazioni è possibile consultare la pagina Instagram: @ass_cult_pro_auditorium.

Galleria Immagini

Acegli l’area tematica che più ti interessa oppure clicca sulla casa per ritornare alla Pagina Principale del sito.