800 038 499

Numero Verde gratuito

Email

info@ilveses.com

English Lessons #11

The legend of Jack O’Lantern - La leggenda di Jack O’Lantern

English Lessons #11

The legend of Jack O’Lantern - La leggenda di Jack O’Lantern

Did you know that Halloween decorated pumpkins were originally turnips? People have been making Jack O’ Lanterns at Halloween for centuries. The practice originated from an Irish myth about a man nicknamed “Stingy Jack.” According to the story, Stingy Jack invited the Devil to have a drink with him. True to his name, Stingy Jack didn’t want to pay for his drink, so he convinced the Devil to turn himself into a coin that Jack could use to buy their drinks. Once the Devil did so, Jack decided to keep the coin and put it into his pocket next to a silver cross, which prevented the Devil from changing back into his original form.

Jack eventually freed the Devil but under two conditions: he would not bother Jack for one year and, if he died, he would not claim his soul. The next year, Jack again tricked the Devil into climbing into a tree to pick a piece of fruit. While he was up in the tree, Jack carved a sign of the cross into the tree’s bark and the Devil could not come down until he promised Jack not to bother him for ten more years.

Soon after, Jack died. As the legend goes, God did not allow such an unsavory figure into heaven. The Devil as well, upset by the tricks Jack had played on him and keeping his word not to claim his soul, did not accommodate Jack into hell: he sent him off into the dark night with only a burning coal to light his way. Jack put the coal into a carved-out turnip and has been roaming the Earth with his lantern ever since. The Irish began to refer to this ghostly figure as “Jack of the Lantern” and then simply “Jack O’Lantern.”

Lezioni d’inglese #11

Sapevi che le zucche decorate ad Halloween in origine erano delle rape? Da secoli le persone ad Halloween realizzano le “zucche di Halloween” – imitazione delle Jack O’Lanterns irlandesi. La pratica nasce da un mito irlandese riguardo un uomo soprannominato “Jack l’Avaro”. Secondo la storia, Jack l’Avaro invitò il Diavolo a bere qualcosa con lui. Fedele al suo nome, Jack l’Avaro non voleva pagare la sua bevanda, quindi convinse il Diavolo a trasformarsi in una moneta che Jack avrebbe potuto usare per pagare. Quando il Diavolo si fu trasformato, Jack decise di tenere la moneta e di mettersela in tasca accanto ad una croce d’argento, che impediva al Diavolo di ritornare alla sua forma originale.

Alla fine, Jack liberò il Diavolo ma a due condizioni: non avrebbe disturbato Jack per un anno e, se Jack fosse morto, non avrebbe rivendicato la sua anima. L’anno successivo, Jack ingannò di nuovo il Diavolo convincendolo ad arrampicarsi su un albero per raccogliere un frutto. Mentre era sull’albero, Jack incise un segno della croce sulla corteccia dell’albero e il Diavolo non poté scendere finché non promise a Jack di non disturbarlo per altri dieci anni.

Poco dopo, Jack morì. Secondo la leggenda, Dio non permise ad una figura così sgradevole di entrare in paradiso. Anche il Diavolo, seccato dagli scherzi che Jack gli aveva fatto e mantenendo la sua parola di non rivendicare la sua anima, non accolse Jack all’inferno: lo mandò via nella notte buia con solo un carbone ardente a illuminargli la strada. Jack mise il carbone in una rapa intagliata e da allora vaga per la Terra con la sua lanterna. Gli irlandesi iniziarono a riferirsi a questa figura spettrale come “Jack of the Lantern” e poi semplicemente “Jack O’Lantern”.

Galleria Immagini

Acegli l’area tematica che più ti interessa oppure clicca sulla casa per ritornare alla Pagina Principale del sito.