800 038 499

Numero Verde gratuito

Email

info@ilveses.com

Elezioni a San Gregorio

sfida a 3 per il posto da Sindaco

Elezioni a San Gregorio

sfida a 3 per il posto da Sindaco

Ben tre liste e tre candidati sindaci a San Gregorio nelle Alpi. Programmi e orientamenti politici diversi quelli degli aspiranti primi cittadini, diverse professionalità tra i candidati consiglieri. Quando uscirà “Il Veses”, salvo sorprese, probabilmente vi sarà già il nome del nuovo sindaco (o sindaca) del paese. Vorremo però raccontare lo stesso questa bella pagina politica, rara per un piccolo comune, che vede addirittura tre sfidanti, tutti giovani, che si mettono a disposizione per il territorio e della comunità: una competizione che resterà certamente nelle cronache del comune. Contiamo – nel numero di luglio – di ospitare un’intervista al nuovo sindaco.

MICHELA CAIADA
Michela Caiada, 32 anni, guida la lista “Guardiamo avanti”. Nata e vissuta a San Gregorio nelle Alpi, con una parentesi a Santa Giustina, è mamma di un bambino di 11 anni e di professione è autista di pullman. Ha deciso di candidarsi a sindaco per dare continuità alla squadra amministrativa uscente, guidata da Mirco Badole, dove Caiada è consigliere, e per restituire, nel possibile, ciò che ha ricevuto in tutti questi anni dalla popolazione.

Il programma in breve
Nel sociale il gruppo intende proseguire con politiche di sostegno per la lotta al disagio e nelle situazioni socialmente complesse. Per gli anziani si continuerà la collaborazione con le associazioni cercando un collegamento dei giovani e giovanissimi e creando momenti di ritrovo e di gioco. Per i campi istruzione e cultura si proseguirà nella collaborazione con la scuola per mantenere un buon numero di iscrizioni alle elementari, oltre al doposcuola, e per promuovere l’avvio del nido. Garantito il supporto alle aziende agricole con suggerimenti alla programmazione del piano di sviluppo rurale. Nell’edilizia si continuerà nella riqualificazione degli immobili esistenti, incentivando nuovi B&B e case vacanza; in programma anche la realizzazione di una piazzola per il volo notturno e per potenziare le esigenze sanitarie. Nel turismo in programma un importante lavoro di ristrutturazione di Casera Ere e di ampliamento dell’area camper di Ligont grazie all’accesso dei fondi di confini per l’importo di 1 milione di euro. Sostegno a volontariato e sport, in particolare ristrutturando gli spogliatoi e costruendo una tensostruttura sul campetto da tennis. Ancora, un sistema di video-sorveglianza per i veicoli in transito e si cercherà un sistema per sensibilizzare sulla sicurezza stradale, ad esempio con dissuasori di velocità di tipo digitale.

La lista
Mirco Badole, Marisa Bacchetti, Laura Giordano, Paolo Scola, Nicola Francesco Bibelia, Erik Pizzali, Roberto Casagrande, Florindo De Gol, Giampiero Bortoluzzi.

FRANCESCA MAROTTA
Francesca Marotta, 35 anni, guida la lista “Rinnoviamo San Gregorio nelle Alpi”. Vive a San Gregorio nelle Alpi, è laureata in Biologia Cellulare e Molecolare e si sta specializzando in Genomica Funzionale nell’ambito della ricerca sul cancro al colon presso l’Università di Trieste. Ha avuto la possibilità di vivere in altre città dove ha studiato, lavorato, svolto il servizio civile e fatto la volontaria per la Croce Rossa Italiana ma è San Gregorio, il paese dove è cresciuta, quello in cui ha deciso di tornare a vivere. Fa parte dei cori parrocchiali sia di San Gregorio che di Paderno e insegna catechismo nella parrocchia.
Ha deciso di candidarsi come sindaco perché ha a cuore il suo paese e le piacerebbe dare un contributo significativo e consapevole al suo sviluppo soprattutto garantendo una presenza e partecipazione costante.

Il programma in sintesi
La squadra punta ad avere un’amministrazione presente e al servizio del cittadino. Promette di essere attenta a recepire fondi, contributi e bandi di concorso, nonché a lasciare sempre un dialogo aperto e disponibile nei confronti delle scuole, delle associazioni del territorio, enti e comuni limitrofi, soprattutto per garantire i servizi, la sicurezza e la salute di chi abita nel paese. La volontà è di cercare di valorizzare il comune dal punto di vista turistico al fine di renderlo più attrattivo e di implementare i rapporti con il Parco. Al gruppo piacerebbe riportare in comune alcune tradizioni che si sono perse e qualche attività nuova, grazie alla realizzazione di un prodotto tipico-locale. Per essere più vicini al cittadino si intende avviare uno sportello informazioni il sabato mattina composto a turno da un consigliere comunale. Ancora, creazione di un Postamat, un Wi-Fi comunale, e concludere la posa della fibra ottica dove ancora manca, cioè in zona Paderno.

La lista
Roberto Balest, Davide Bolzan, Roberto Dal Pan, Lorenzo Ferraroni, Matteo Fregona, Celeste Gnech, Francesca Guerra, Laura Modolo, Elena Russo, Francesco Talania.

NICOLA VIECELI
Nicola Vieceli, 43 anni, è il candidato sindaco della lista “Una civica per ogni civico”. Occupato nell’ufficio progetti in Bim Belluno Infrastrutture, è già stato sindaco dal 2012 al 2017 e capogruppo di minoranza dal 2017 ad oggi; si è laureato, nel marzo scorso, in Urbanistica e Pianificazione del Territorio allo Iuav di Venezia. È stato capogruppo degli Alpini di Paderno e ha fatto parte della sezione “Brandalise” dei donatori di sangue e della Riserva Alpina di Caccia. Ha deciso di candidarsi perché ha condiviso le motivazioni di un gruppo coeso, formato da persone negli ultimi anni interessate alla vita amministrativa del paese. Un percorso decollato per riattivare l’ascolto della popolazione mediante un questionario che ha portato alla luce esigenze e criticità dei residenti.

Il programma in breve
Tra le priorità partecipazione attiva e trasparenza, che include sviluppo online dei servizi di pubblica amministrazione, connessione Internet Wi-Fi nelle sale pubbliche, App (anche per allerte di Protezione Civile). Coinvolgimento della comunità locale con laboratori di co-progettazione con cittadini, associazioni, realtà economiche e sociali e incontri pubblici periodici; ancora, un regolamento di collaborazione per la gestione dei beni comuni e per il volontariato individuale e di gruppo. Per l’istruzione si pensa al completamento degli interventi per attivare l’asilo nido, la valorizzazione del doposcuola e possibile ampliamento per i ragazzi delle medie. Per la cultura ampliamento degli orari della biblioteca e scambi culturali. Politiche giovanili: supporto alla Consulta Giovani, ricerca di uno spazio aggregativo giovanile, borse di studio. Attenzione poi ad anziani e bisognosi, con potenziamento dei servizi domiciliari; ancora, si pensa a creare un “incubatore” d’impresa a Paderno che offra spazi e finanziamenti a start-up di giovani; tutela dell’ambiente e molto altro.

La lista
Chiara Lusa, Elia Stramare, Amilcare Colferai, Alessio Costantini, Giuliana Cadorin, Igor Didonè, Enrico Lanciano, Margherita Minella, Oscar Paganin, Stefania Santel.

Galleria Immagini

Acegli l’area tematica che più ti interessa oppure clicca sulla casa per ritornare alla Pagina Principale del sito.