800 038 499

Numero Verde gratuito

Email

info@ilveses.com

Ecologia in Dialetto

Ecologia in Dialetto

De sti periodi scriver articoi de carattere generale se ris-cia de parlar: de guera, de Covid o de teremòt. Tuti argomenti de atualità ma… sempre dispiazheri, sempre disgrazhie, sempre mort, sempre làgreme. E cossì, con tut al rispèto che se ghe deve a ste situazion, cambion discorso. Gnint de novo ma sempre atuale e sempre de moda. Ecologia.

L’é poche setimane che i partiti i ha fenì de tirarse par i cavéi su par le regionali. Chi che ha vint, chi che ha pèrs… tuti comunque i ha vint! An partito però che qua in Italia podon dir che no ‘l vinzhe mai, almanco in confronto ad altri Stati europei, i é i Verdi. Sì, al partito Vért no ‘l ciàpa mai pì del’un e mèdo/doi par zhento dove che invezhe in Europa, specie al nord, al riva anca al quindese par zhento. Voràlo dir qualcossa? Mi no so ma qualcossa vorà ben dir!

Mi l’é an pochi de ani che qualche òlta, specie in sto periodo, vae a cior su scoazhe par strade, cunéte, piazhe e zhiése, in compagnia de an poche de brave spose. Son an grupét che se gòde no tant a cior su, quant a véder par qualche dì, le cunéte nete. De an in an se fa esperienza e se capiss diverse robe e tendenze. Le cike per esempio no ghen’é santi de salvarse e ghe volerà ancora diverso temp par farghe capir a zherti fumadori che invezhe de trarle regolarmente par tèra o fora dai finestrin dele machine ghe vorìa imparar a stusarle entro nten porta cike. Anca la guèra contro le latine de bira che starnìss le cunéte sarà na bataglia ancora dura. E questo no sol par l’aspèto de maleducazion come che pol esser le cike ma par an problema in più. Chi che manégia e ingurgita bìra fréda in giro par le strade de campagna, vol dir che i toca bere de scundiòt, segno questo de ‘n vizio che contagia anca la testina e alora se sa che co’ te se da spess in volata, la zhukeriéra no la rajona pì limpido e le latine… le vola!

Par alcune robe invezhe me parerìa che ghe vorìa poc par migliorarse almanco an s-ciantenin. Ciolon par esempio al zhendro (cenere). Ancoi che no ‘l meton pì da parte par la lissia, al ndarìa trat ntel’umido. Ogni tant però, par comodità o negligenza, al porton fora par le campagne.

No l’é proprio giust ma se ne scampa, ghe vorìa trarlo entro nten camp da aràr e no’ ntel ciglio dela strada, pì strada che ciglio. Al bordo del camp al’é in genere an metro e mèdo pì in entro. Ntela strada al fa brut veder e polveron, ntel camp co’ i ara al fa còncime. Stessa roba par le foje. Invezhe che trarle ntei or dele strade, tronle entro ntei camp o nten boschét.

Altro problema al’é quel dei sachetin dele robe dei can. La stragrande magioranza dei paronzin dei can i se comporta ben e i la porta fin ai bidonét appositi. Qualche un, manco preciso, al ghe la fa coàr ntele cunéte o ntei camp o ntei prà e al la àssa là pura e cruda a coltar, che pitòst che pèdo… mejo pitòst! E par “pèdo” intende quei che parte ben ma che feniss mal e cioè: quando che al cagnét al se comoda, al paronzhin de turno al la infagotea ntel sachetin vért o celeste e al la porta a sparso par an tòc. Ma par quant? Fin che al càta la prima fiésa e po’… al lancia. Cossì no va ben, parché da spess al sachetin al se incaglia sule rame dela fiésa e no l’é an bel veder. Al dìe anca parché quando che se va a scoazhe par strade e fiése, ciolon su proprio de tut (e ve assicure che ghen’é de tut) ma se ghe n’é na roba che fon fadiga a manegiar, l’é proprio i sachetin multicolori dele robe dei cagnét parchè al stomego proprio no ‘l ghe la fa.

Donse na man, no tant a risolver i problemi dele scoazhe par le strade ma almanco a migliorar an cin. An pass ala òlta parché “Ecologia” pì che manifestazion, carteloi o balonét ntele piazhe, crede che òpia dir prima de tut: manco scoazhe in giro.

Galleria Immagini

Acegli l’area tematica che più ti interessa oppure clicca sulla casa per ritornare alla Pagina Principale del sito.