800 038 499

Numero Verde gratuito

Email

info@ilveses.com

Donatori di Sangue di Pedavena

Quasi 200 all'attivo

Donatori di Sangue di Pedavena

Quasi 200 all'attivo

Sabato 18 marzo si è tenuta a Pedavena la festa dei donatori di sangue, una comunità fortemente radicata sul territorio pedavenese tanto da realizzare momenti di incontro come il carnevale al martedì grasso presso l’arena della biblioteca. Parliamo, come ci dice il capo sezione Gianfranco Bellot, di «una realtà che, nel 2022, ha avuto 270 donazioni: 252 relative a sangue intero, 18 a plasma (13 in meno se si guarda al 2021). La sezione ha all’attivo 197 donatori e ne ha attivati 18 nuovi».

Nella giornata di festa i donatori si sono ritrovati presso la sede (sotto il Municipio) per fare la sfilata fino alla chiesa dove è stata poi officiata la messa in ricordo dei donatori e delle donatrici scomparsi. Prima della cena alle “Case Rosse”, il gruppo ha indetto l’assemblea.

Una realtà che ha l’obiettivo non solo di sensibilizzare sulla centralità dell’argomento della donazione sanguigna, ma che pone l’accento sul senso di comunità e sull’importanza di essere coesi verso un obiettivo comune.

La sezione pedavenese è stata fondata nel 1952 per merito di Pietro Luciani, sempre ricordato per il suo grande impegno sociale. Sarà lui il primo capo sezione e resterà ala dirigenza della stessa per ben 21 anni, dal 1952 al 1973. La guida cambia a metà anni 70 e si succederanno nel ruolo Gianfranco Garbin, Paolo Racca fino a Bellot, in carica dal 2012.

Lo scopo rimane quello di promuovere la donazione di sangue e garantire l’autonomia del fabbisogno, in primis per l’Ospedale di Feltre, e di poter aiutare anche altre realtà ospedaliere che possono trovarsi in difficoltà.

Galleria Immagini

Acegli l’area tematica che più ti interessa oppure clicca sulla casa per ritornare alla Pagina Principale del sito.