800 038 499

Numero Verde gratuito

Email

info@ilveses.com

Dialoghi al presente

chi legge e chi scrive

Dialoghi al presente

chi legge e chi scrive

A volte è ancora grande la mia incredulità nel constatare come ancora una volta siate riusciti a manipolare le menti delle persone. Come ci riuscite? – dice quello che legge.
Scrivendo. – dice quello che scrive.
Lo fate spesso, l’ultima volta, due anni, ci eravate riusciti con il tema dell’emigrazione. Anche lì pubblicavate numeri, cifre e statistiche sulle vostre pagine. E con i numeri, che mettevate nero su bianco, cresceva la paura.
La paura fa novanta. Si dice così, no?
E ora, quotidianamente, proseguite secondo lo stesso copione. Il numero dei decessi in bella evidenza, i contagi, l’indice di positività. Perché a questi numeri accompagnate sempre informazioni che procurano preoccupazione?
Per creare la giusta dipendenza. Il lettore leggerà l’articolo anche il giorno successivo, per vedere se è avvenuto un peggioramento, se lo abbiamo abituato bene.
Perché allora non evidenziare il numero dei guariti?
Perché non è una notizia.
Ma poi riempite le vostre pagine con interventi di psicologi ed esperti che esprimono la propria preoccupazione sulla crescita di ansia, paura e depressione. Ma voi ne siete in parte la causa con le vostre prime pagine. Non è un controsenso?
Ognuno è libero di esprimere le proprie idee, e noi le pubblichiamo.

Infatti. Basta che chiunque faccia una dichiarazione perché poi la frase, a mo’ di slogan, venga pubblicata e lanciata in rete. Senza una riflessione, un contesto, un commento di un esperto. Tutto e il contrario di tutto. A chi legge, tutto ciò non può fare bene. Possibile che non ve ne siate ancora resi conto?
Noi ne siamo fin troppo consapevoli, se no non lo faremmo. È il lettore che ormai non è più consapevole di cosa legge.
La vostra quindi è ipocrisia o propaganda?
È un’opinione.
Quindi non è nemmeno informazione.
Che cos’è l’informazione? Sono anni che l’informazione non esiste più. Decenni. Quello che facciamo noi è dare un punto di vista. La gente non può che fidarsi. Anzi, noi rappresentiamo la salvezza: ogni giorno forniamo l’alibi per le lamentele. Alla gente piace lamentarsi e ammettere la propria fragilità terrena, lo insegnavano un tempo anche a catechismo. Noi continuiamo a fornire nuovi argomenti.
È cinico tutto ciò.
È realistico, tutto ciò.
E la verità?
La verità cambia ogni giorno. È come il tempo. A volte ci piace, a volte no.
Per una volta mi dia una bella notizia.
Lo farei volentieri… ma lei ci crederebbe?

Galleria Immagini

Hai bisogno di noi? Chiamaci al Numero Verde 800 038 499

Aut. del Trib. di Belluno n. 17 del 24.11.2000. Direttore Responsabile: Federico Brancaleone. Sede Legale: via Pulliere 19 Santa Giustina – Redazione: via Gron, 43 – 32037 Sospirolo (BL) – ITALY. 

Acegli l’area tematica che più ti interessa oppure clicca sulla casa per ritornare alla Pagina Principale del sito.