800 038 499

Numero Verde gratuito

Email

info@ilveses.com

Dalle mani nella terra…

... alle mani in pasta

Dalle mani nella terra…

... alle mani in pasta

Chiunque si sia mai cimentato nella coltivazione di un orto conosce la soddisfazione di poter mangiare qualcosa prodotto grazie alla propria fatica. Gli alunni del Tempo Normale della Scuola Primaria “G. Pascoli” di Trichiana hanno questa fortuna da quando, durante l’anno scolastico 2018/2019, ha preso vita il progetto “Verde a colori”. «Il primo anno è stato sperimentale» dicono gli insegnanti. «È stato chiesto ai ragazzi di portare da casa semi e piantine che sono state poi messe a dimora in parte nelle fioriere in cemento e in parte in un piccolo orto creato nel prato sotto il parcheggio.»

Come hanno accolto i bambini questa nuova esperienza?
«Con molto entusiasmo! Le classi si alternavano nella cura e nella manutenzione e tutti hanno dimostrato da subito grande passione e dedizione. Alla fine il loro impegno è stato premiato, visto che il raccolto finale è stato piuttosto sostanzioso!»

Subito però l’iniziativa ha subito uno stop.
«A causa dei lavori di adeguamento antisismico della scuola, le classi del Tempo Normale sono state trasferite per due anni a Cavassico Superiore e quindi il progetto è stato accantonato. Come se ciò non bastasse ci si è messo anche il Covid a complicare le cose. In realtà però è proprio a Cavassico che ha avuto degna conclusione il lavoro svolto l’anno scolastico precedente, abbiamo infatti allestito un pranzo con i prodotti dell’orto che stato apprezzato da tutti!»

Poi finalmente siete rientrati alla base
«Una volta tornati a Trichiana abbiamo ripreso in mano le redini della situazione e siamo ripartiti di gran lena. Abbiamo modificato le colture, piantando in primavera solo prodotti a maturazione autunnale come patate, mais, fagioli, zucche e cipolle. Ogni classe si è occupata di un prodotto. Abbiamo aggiunto anche fiori per le api e le farfalle: malva, fiordaliso, cosmea e zinnie. Il 21 ottobre di quest’anno il progetto si è concluso con la preparazione del pane alla zucca. La signora Lucia Dal Piva ci ha aiutato ad impastare il pane, lavoro che, assieme alla lievitazione, è stato fatto a scuola. La cottura invece è avvenuta a casa di Lucia, che il giorno seguente ci ha portato il risultato che i ragazzi hanno potuto gustare. Pensiamo che, visto l’ottima resa delle patate, si potrà pensare a fare qualcosa anche con quelle.»

Passando, si notano alcune presenze particolari a guardia dell’orto. Chi sono?
«Sono Tina, Gerardo, Gino e Luigi, gli spaventapasseri! Li abbiamo costruiti alla fine dello scorso anno scolastico, dopo aver preso spunti e idee con una passeggiata a Poggio Pagnan. Questo ha permesso di sviluppare ulteriori competenze. Cerchiamo infatti di implementare di volta in volta al progetto iniziale altre idee e altri obiettivi.»
Le persone hanno potuto apprezzare il lavoro svolto anche all’interno di “Mele a Mel”.
«In questi anni abbiamo partecipato con un nostro piccolo stand nel quale, aiutati da cartelloni esplicativi, i bambini hanno potuto spiegare alla gente quanto appreso nel corso dell’attività. È bello vedere quanto sono orgogliosi di mostrare i risultati ottenuti e l’impegno che profondono in queste vesti “imprenditoriali”. Per loro è un momento importante che li fa crescere sotto vari aspetti. Quest’anno hanno intrattenuto chi si fermava allo stand con un quiz sull’uso del dialetto che ha permesso loro di scoprire la varietà dei dialetti della provincia e della regione.»

Tra poco ci saranno le iscrizioni per il prossimo anno scolastico. Chi dovesse scegliere il Tempo Normale (da lunedì a sabato, orario 8:00/12:25) potrà ancora contare su “Verde a colori”?
«Certamente, i ragazzi oramai lo pretendono! Già abbiamo in cantiere molte idee e varie iniziative che ruotano sempre attorno a questo progetto, quindi noi aspettiamo a braccia aperte tanti piccoli agricoltori pronti a sporcarsi un po’ le mani di terra!»

Galleria Immagini

Acegli l’area tematica che più ti interessa oppure clicca sulla casa per ritornare alla Pagina Principale del sito.