800 038 499

Numero Verde gratuito

Email

info@ilveses.com

Crownlan – Long Way From Home

Nadia e Filippo vincono il concorso Jazz Remix Gilad Hekselman

Crownlan – Long Way From Home

Nadia e Filippo vincono il concorso Jazz Remix Gilad Hekselman

Nadia Corona e Filippo Da Lan del duo Crownlan hanno vinto il 1° premio del concorso Jazz Remix Gilad Hekselman. La loro versione del brano “Long Way From Home” scritto dal chitarrista jazz Gilad Hekselman è stata scelta fra migliaia di partecipanti da tutto il mondo e 800 mix/remix finali. Filippo, laureato in Giurisprudenza all’Università di Trento, e Nadia, laureata in Relazioni Pubbliche allo Iulm e in Canto Jazz al Conservatorio di Cuneo, sono originari rispettivamente di Santa Giustina e di San Gregorio nelle Alpi. 16 anni fa la passione comune per la musica li ha fatti incontrare. Da anni vivono all’estero e, oltre al lavoro, portano avanti il loro progetto di musica indipendente, esplorando vari stili musicali oltre al jazz.

Il concorso
Il Jazz Contest è stato organizzato a fine 2022 dall’Academy Produce Like a Pro fondata da Warren Huart, produttore musicale di Los Angeles nominato ai Grammy Awards, che negli anni ha contribuito alla creazione di album certificati disco di platino e allo sviluppo della carriera di artisti di successo come Aerosmith e James Blunt. In giuria, oltre a Warren Huart, professionisti di spicco come Chris Selim – musicista e produttore canadese – e l’autore del brano Gilad Hekselman, considerato uno dei principali chitarristi del jazz contemporaneo e protagonista della scena jazz di New York. L’iniziativa è stata sponsorizzata da alcune delle più famose aziende produttrici di strumenti musicali e software di registrazione.

Il verdetto della giuria
Il termine “remix” si riferisce a una versione alternativa che aggiunge, rimuove o cambia una o più parti di un brano in modo creativo. E, secondo la giuria, è stata proprio la creatività, insieme alla musicalità e alla sensibilità artistica, a permettere a Filippo e Nadia di vincere. Unanime l’apprezzamento per le voci e l’esecuzione tecnica: un lavoro intenso e accurato, dalle melodie alla scrittura dei testi, intrecciando le voci con la chitarra di Hekselman. L’approccio del duo, secondo il produttore Warren Huart, eguaglia il livello dei musicisti che hanno suonato nel brano originale e può essere paragonato a quello scelto dalla cantautrice Joni Mitchell per rivisitare i brani del musicista e compositore jazz Charles Mingus, creando qualcosa di nuovo ed eccezionale.

Il brano
Abbiamo chiesto a Filippo e Nadia qualcosa in più sul brano e questo è quello che ci hanno raccontato. «Il ritmo e l’intensità di questo pezzo ci hanno conquistati subito, ma è stata anche una sfida creare qualcosa di nuovo da un brano jazz con un’identità così precisa. Volevamo valorizzare la canzone “Long Way From Home” (trad. “Molto lontano da casa”) con un testo che raccontasse una storia universale.La parola “casa” ha un significato forte che va oltre il luogo fisico. Quante volte capita di sentirsi lontani anche quando si è a casa o, al contrario, in perfetta sintonia in un luogo mai visto prima? Spesso per seguire i nostri sogni dobbiamo andare molto lontano, oltre la nostra zona di comfort, superando tante difficoltà. Ma “casa” è il luogo sicuro a cui si appartiene e dove si trova il cuore. E può essere ovunque. Di questo parla il testo. Per le voci abbiamo invece deciso di cantare all’unisono per dare semplicità allo stile ricercato del brano e rappresentare il senso di vicinanza e connessione fra chiunque nel mondo sia alla ricerca di un posto chiamato casa».

La loro versione di “Long Way From Home” si può ascoltare sul canale YouTube https://www.youtube.com/Crownlan o direttamente nell’articolo sul sito de “Il Veses” inquadrando il QR code con la fotocamera del telefono.

Galleria Immagini

Acegli l’area tematica che più ti interessa oppure clicca sulla casa per ritornare alla Pagina Principale del sito.