800 038 499

Numero Verde gratuito

Email

info@ilveses.com

Cosa vedere a Sospirolo

oltre a S. Zenon, Moldoi e Maras

Cosa vedere a Sospirolo

oltre a S. Zenon, Moldoi e Maras

CHIESETTE
Frazione che vai, chiesetta che trovi. A Sospirolo, infatti, ogni frazione ha una sua chiesetta. L’antica Pieve, di cui si hanno notizie già dal 1185, è costellata di edifici di culto, alcuni dei quali raccolgono tra le loro mura interessanti testimonianze storiche e artistiche. Sulle pareti interne delle chiese di Santo Stefano a Gron e di San Tiziano a Oregne spiccano le ultime cene con i gamberi di fiume. La chiesetta dedicata a San Michele a Pascoli , come oggi ci appare, è il frutto di un intervento di demolizione e ricostruzione, eseguito nel 1875 per volontà degli abitanti delle frazioni di Mis, Volpez e Pascoli, in occasione del quale vennero trovate due lapidi romane, probabile testimonianza che in quel sito fosse presente un’edicola o tempietto pagano, in seguito trasformato per il culto cristiano. Anche la fondazione della chiesa dedicata a Santa Giuliana, a Regolanova, sembra essere medievale o addirittura tardo imperiale. L’antichità dell’insediamento è comprovata dal ritrovamento di una lapide romana, che ha confermato l’importanza del luogo fin dall’epoca tardoantica, rafforzando l’ipotesi dell’esistenza sullo stesso sito del castello medievale di Misso, del quale una piccola parte potrebbe essere ancora conservata nell’attuale costruzione.

Piazza Segato
Cartografo, naturalista ed egittologo, Girolamo Segato è nato tra le mura della Certosa di Vedana nel 1792. Sospirolo lo ricorda con la piazza sulla quale si affacciano il Centro civico e la Biblioteca Al centro della piazza svetta la meridiana.
Le linee orarie segnano l’ora dalle 6 alle 18; la lettura va fatta in corrispondenza del centro dell’ombra prodotta dalla sfera d’acciaio collocata sulla sommità dello gnomone piramidale costruito in pietra Dolomia. Trasversalmente alle linee orarie sono collocate quelle stagionali: la linea equinoziale, lunga ben 24 metri, le linee curve dei solstizi estivo ed invernale, le altre curve dei limiti zodiacali; l’obelisco può essere usato anche di notte per l’osservazione della Stella Polare.

Lago di Vedana e le Masiere
Il lago di Vedana è un piccolo specchio d’acqua di origine che non presenta immissari ed emissari, costituendo di fatto un bacino endoreico, interessante anche per la flora e la fauna presenti nel biotopo. Un semplice sentiero ad anello, che costeggia le sponde del lago, permette ai visitatori di apprezzare la bellezza del luogo. Le Masiere sono formate da un ammasso caotico di grossi sassi, un disporsi di colline moreniche, un contrastare di ambienti; qui i materiali trasportati dal Cordevole si sono depositati, a seguito della frana del monte Peron, dando vita ad ambienti selvaggi e sorprendenti visibili lungo il sentiero con altura panoramica che parte presso il lago.

San Gottardo
All’imbocco della Val Cordevole si trova il piccolo e grazioso borgo di San Gottardo e la chiesa omonima che accoglieva i viandanti, i pellegrini e gli ammalati che transitavano lungo il torrente e che, salendo la destra idrografica, percorrevano parte di quella che oggi è conosciuta come “Via degli Ospizi”. L’attuale abitato di San Gottardo fungeva in origine da dimora temporanea dei monaci durante i lavori alla vicina Certosa. Qui si trovava la chiesa medievale di Vedana, intitolata a San Marco. Nell’attuale edificio religioso, sorto verso la metà del XV secolo, sono collocate due splendide pale d’altare; quella del tabernacolo è dedicata a San Gottardo, invocato per la salute delle gambe come testimoniano le numerose stampelle lasciate a ricordo della grazia ricevuta.
Dal borgo parte una strada sterrata che, seguendo il corso del torrente Cordevole, porta gli amanti delle camminate all’aria aperta in luoghi dove regna il silenzio e la natura irrompe con tutta la sua bellezza.

Galleria Immagini

Hai bisogno di noi? Chiamaci al Numero Verde 800 038 499

Aut. del Trib. di Belluno n. 17 del 24.11.2000. Direttore Responsabile: Federico Brancaleone. Sede Legale: via Pulliere 19 Santa Giustina – Redazione: via Gron, 43 – 32037 Sospirolo (BL) – ITALY. 

Acegli l’area tematica che più ti interessa oppure clicca sulla casa per ritornare alla Pagina Principale del sito.